ESCLUSIVA, Pellegatti: “Taremi un volo low cost. Ecco perché Okafor è un caso particolare”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Pellegatti sulle gerarchie di attacco e difesa, Okafor, Krunic e Taremi: la puntata di Filo Rossonero

Una nuova puntata di Filo Rossonero con Carlo Pellegatti sul canale Youtube di Radio Rossonera. Nell’ultimo appuntamento settimanale si è affrontato il tema dell’imminente Milan-Torino di sabato sera, fatto il punto sull’attaccante in chiave calciomercato e imbastito un po’ di discorsi sulle gerarchie in attacco e in difesa. Pellegatti, poi, si mostra deciso sul futuro di Rade Krunic. Di seguito, la sua intervista riportata dalla nostra Redazione.

Il Toro, Okafor e Taremi

Ti aspetti nei cambi in vista di Milan-Torino?

“Fin quando gli altri giocatori non saliranno di intensità e si gioca una volta a settimana, credo sarà quella la formazione base senza eventuali intoppi dell’ultimo momento”.

Ti aspetti di vedere qualcuno di più rispetto a Bologna? Chukwueze, Okafor…

“Dipende dall’andamento della partita. Se la partita va in una certa maniera, di cambi ce ne saranno come a Bologna. Se invece, speriamo di no, assumesse dei connotati tali per cui serve più attacco, allora cambia la situazione. Mi aspetto ‘molto Bologna’, speriamo anche dal punto di vista del modo di giocare e vincere”.

Cosa ne pensi di Okafor prima punta? Ci sono novità sull’attaccante?

“Su Noah la situazione è particolare, perché dovesse non giocare Leao, a sinistra gioca Pulisic con Chukwueze a destra. Dovesse, invece, non giocare Giroud, giocherebbe Okafor solo se si restasse così, e quindi con il solo Colombo. Quindi, in questo momento è una situazione jolly, ma potrebbe anche non essere il primo jolly dell’attacco. Adesso vediamo dove ci servirà…”

Su Taremi, dal Portogallo hanno un po’ riacceso questa speranza…

“Il Porto non lo dà. Questo è quanto mi è stato detto ieri, poi non lo so. Che il Milan tiri fuori 20 milioni mi sembra difficile. Non dimentichiamo che è un giocatore che dovrà giocare la Coppa d’Asia e mi dicono che ami essere più seconda che prima punta, io non lo conosco molto”.

Poi, Pellegatti continua:

“Il Porto con la valutazione doveva scendere prima. E allora avremmo preso Taremi e non Chukwueze. Perché adesso è come prendere un volo low cost il giorno prima della partenza: i posti sono sempre meno. E a 5 giorni dalla fine, sacrificare Krunic? Va bene, prima erano 10-12 milioni, ma adesso ne voglio 20”.

Krunic e Pellegrino

Se dovesse andare via Krunic, chi sarebbe il sostituto già pronto?

“Secondo me non lo danno via più, a meno di cataclismi. È più facile che alzino il suo ingaggio, piuttosto. Oggi Krunic è l’ago della bilancia del Milan, dovresti adattare un altro giocatore in quel ruolo oppure, ancora peggio, devi prenderne un altro. Insomma, non prenderesti Van Bommel che è arrivato lunedì e il mercoledì ha giocato in Coppa Italia. Dovrebbe essere un giocatore di altissimo livello… Vai a spiegare tutti i movimenti a Dominguez. Ormai che Krunic vada via non ci credo più”.

Potrebbero cambiare, nel corso della stagione, le gerarchie in difesa? Pellegatti risponde così:

“L’anno scorso io non avrei potuto rispondere che forse sarebbe arrivato Thiaw, perché non me l’immaginavo proprio. Può darsi che il futuro sia Thiaw-Pellegrino? In questo momento non riesco a dirlo”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

pellegatti

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate