ESCLUSIVA – Pellegatti: “Se siamo in lotta per lo scudetto il merito è di Ibrahimovic”

DiFrancesco Pecere

Apr 29, 2022
pellegatti screen

Dal delirio dell’Olimpico, alla sfida casalinga contro la Fiorentina passando per la sconfitta dell’Inter nel recupero di Bologna. Carlo Pellegatti è intervenuto a Radio Rossonera nel corso del consueto appuntamento con la trasmissione Pellerossonera. Entusiasmo alla stelle tra i tifosi rossoneri, ma anche tanti applausi per il percorso intrapreso negli ultimi due anni da società e squadra.

Guarda QUI la puntata di Pellerossonera

“Una settimana fa non ci aspettavamo di avere due punti di vantaggio sull’Inter” dice Pellegatti “E’ arrivato questo gol del Bologna, un errore pesante che speriamo il Milan sappia sfruttare”.

Dopo tante settimane il Milan giocherà prima dell’Inter. Sarà un vantaggio?

“Se il Milan vincesse sarebbe molto pesante per l’Inter; in caso di non vittoria per l’Inter ci sarebbe una iniezione di energia. L’Inter giocherà a Udine o da rassegnata o da sopravvissuta. Sicuramente Milan – Fiorentina influenzerà quella successiva”.

Questione stadio. Investcorp potrebbe puntare a realizzare uno stadio solo del Milan che ne pensi?

“Intanto lo stadio si deve fare. Che sia solo del Milan o di entrambe non fa la differenza. Onestamente non mi sembra ci sia la volontà di farlo a Milano. E comunque non mi sembra che l’Inter si stia sbracciando più di tanto”.

Nel Milan è delicata la questione diffidati..

“Tomori, Kalulu, Diaz, Romagnoli sono a rischio squalifica. Per Diaz i sostituti ci sono, tre diffidati in difesa sono tanti”.

Che Milan ti aspetti contro la Fiorentina?

“Spero che il Milan giochi bene e mi pare che nelle ultime partite abbiamo ritrovato il filo del gioco. Sarebbe deludente ripetere la partita contro il Cagliari dell’anno scorso. L’Inter ti ha fatto un grande regalo è il momento di approfittarne. Contro la Roma sembrava che l’Inter avesse vinto lo scudetto e per l’ennesima volta il Milan ha rimesso la testa fuori dall’acqua”.

L’uomo in più contro la Fiorentina?

“In questa squadra non c’è l’uomo in più. E’ un gruppo che supera insieme le difficoltà. Se il Milan avesse avuto Ibra di 10 anni fa il campionato sarebbe finito da tempo. Contro la Lazio l’ho visto molto bene. Quando entra lui aumenta la pressione sugli avversari”.

Quali sono i meriti di Pioli?

“Con lui i calciatori migliorano tutti. Ed è cresciuto tanto anche lui negli ultimi due anni. Sul piano tecnico mi sembra un allenatore da Milan. E quando il Milan è andato incontro ad una brutta battuta d’arresto è perché si è snaturato. Pioli è l’allenatore ideale per questa fase storica del Milan, serviva un allenatore intelligente, serio professionale ed equilibrato”.

Rinnovo di Ibra. Saresti d’accordo?

“Se lui se la sente perchè non dovrebbe rinnovare? La sua presenza ovviamente non vincolerebbe il mercato degli attaccanti. Se devi andare a prendere un giovane da mettere in panchina io tengo Ibra.

E poi non dimentichiamo che se il il Milan sta lottando per vincere campionato il merito è di Ibra. Con lui la squadra è lievitata; ed anche Pioli ha avuto giovamento dalla sua presenza”.

Chi giocherà contro la Fiorentina?

“Bennacer si è allenato con il gruppo. Se gioca lui ci saranno Tonali e Kessie con Diaz pronto a subentrare. Sull’esterno spazio a Messias che ha fatto benissimo a Roma. Rispetto a qualche settimana fa abbiamo la variabile Rebic – Ibra che prima non avevamo. Nel momento decisivo abbiamo due frecce che nessuno può permettersi”.

Leggi  QUI Annullati i biglietti del terzo verde: la decisione del GOS di Milano

pellegatti screen

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan