ESCLUSIVA, Pellegatti: “Pioli ha imparato la lezione? Non avete capito nulla!”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Pellegatti commenta il dopo PSG: l’importanza di Loftus-Cheek, il mercato ondivago e la risposta alla gente sulle critiche a Pioli

Carlo Pellegatti è intervenuto nel consueto format Filo Rossonero: Pioli non ha imparato nessuna lezione, è il pubblico a sbagliarsi. Il Milan è ripartito con una vittoria fondamentale contro il PSG che tiene aperta la qualificazione agli ottavi di Champions League. Pellegatti nell’analizzare la partita si è soffermato sull’aspetto del ‘Milan più prudente’, secondo la storica voce rossonera è stato un atteggiamento dovuto al grande forcing offensivo della squadra di Luis Enrique. Spazio poi all’uomo in più, Ruben Loftus-Cheek e ai ritrovati Rafa Leao e Olivier Giroud. In fine il particolare sul mancato ‘Pioli is on fire’: il tecnico voleva toglierlo già ad inizio stagione.

NULLA DI GRAVE PER PULISIC, ESAMI POSITIVI: CHE PARTITE SALTERÀ?

Milan-Psg, serviva questa reazione: “Bisognava avere una bella reazione dopo la sconfitta contro l’Udinese, dopo sabato ero preoccupato di affrontare il PSG. Il Milan ha fatto una partita perfetta, i parigini hanno giocato bene. Il primo tempo è stato, nella sua pazzia, molto spettacolare. Tutti dicono che Pioli ha imparato la lezione di stare più dietro. Non ha capito niente nessuno, l’ha fatto perché il PSG ha attaccato veementemente, i rossoneri hanno dovuto stare dietro. Theo Hernandez ieri sera è stato più terzino, mentre Davide Calabria è salito di più. Il Milan è stato molto attento e determinato e poi c’è stato un Loftus-Cheek devastante. Il Milan è diverso con o senza Loftus-Cheek. Andate a vedere l’Inter quando manca Lautaro Martinez. Il mercato poi è ondivago, ieri i centrocampisti hanno convinto, Okafor è entrato bene, attendiamo ora Chukwueze”.

Soddisfazione negli occhi di Giroud e Leao, si meritavano una serata così: “Giroud ha realizzato un gol importante, Leao devastante, la differenza in Serie A è che lì lo triplicano, ieri aveva spazio di andare. Il prossimo step è superare le squadre che stanno dietro: la risposta è Loftus-Cheek. Pulisic poi non ci sarà con il Lecce, con la Fiorentina invece sì al 100%”.

Pioli post gara? “Innanzitutto non c’è stato il ‘Pioli is on fire’. Pioli aveva voglia di toglierla già a inizio stagione, ma l’ha tenuta per la gente. Dopo la partita è stato un minuto da solo, non voleva abbracci e interazioni. Però lo capisco, poi dopo poco è andato dai giocatori”.

LECCE, RAMADANI: “SABATO GOL AL MILAN, POI TORNO CON LA MAGLIA DELL’INTER”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate