il 17/10/2022 alle 22:15

ESCLUSIVA – Pellegatti: “L’unico insostituibile è il Modric del Milan”

0 cuori rossoneri

Nuova settimana e nuovo appuntamento con Filo Rossonero. In questo lunedì post Hellas Verona-Milan, Carlo Pellegatti ha parlato della trasferta di ieri, delle diverse soluzioni in trequarti e dei nuovi acquisti.

GUARDA QUI L’INTERA PUNTATA DI FILO ROSSONERO

Cosa è andato male e cosa bene nella trasferta di ieri? “Non è andato, come ha detto Pioli, il fatto che la squadra fosse sfilacciata. Non si è chiusa la partita al decimo e non è stata compatta, perdendo la sua identità di gioco. Complice l’assenza, secondo me, dell’uomo più insostituibile del Milan, con tutto il rispetto per Leao: il Modric del Milan, Ismael Bennacer. Appena è entrato la squadra si è trasformata. Non mi convince del tutto la posizione di Theo Hernandez in maniera fissa. Spero che si tornerà al 4-2-3-1 che ci ha permesso di vincere il campionato. L’eventuale cambiamento tattico è il 10 alla Kessié, per capirci. Ieri la squadra era stanca dopo 14 partite, sono tante le cose che hanno contribuito alla fatica. È stata una vittoria importante perché il Verona ha avuto tante occasioni”.

Con il rientro di Messias come si sistemerà la formazione? “Non ne ho idea, perché dipende dalle scelte di Pioli. Quando torna Messias avrà l’alternativa tra lui e Diaz a destra. Io spero che tornerà con la sua identità di gioco, ma per quel che riguarda il 10 dipende dagli avversari. Tanto lì in fascia giocherà uno tra loro due. De Ketelaere? A me francamente non mi fa impazzire che faccia il giocatore in supporto al centrocampo. Preferirei a quel punto il vero Kessié”.

LEGGI QUI IL NOSTRO FOCUS SULL’ULTIMA GIORNATA DI BUNDESLIGA

Qual è il tuo giudizio su Adli e Origi? “A me Origi è piaciuto molto, non sono d’accordo con le insufficienze che qualcuno gli ha dato. Me lo immagino già al fianco degli scatti di Leao: darà grande spettacolo. Per Adli una prestazione sufficiente, anche se non brillantissima. È venuto per dare una mano al Milan, non per essere il faro per i prossimi anni. Deve ancora trovare i sincronismi con il resto della squadra. Sottolineerei la prestazione di Thiaw, decisivo in diverse situazioni: due salvataggi molto importanti, da giocatore lucido”.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *