ESCLUSIVA, Pellegatti: “Milan, giusta la linea sugli italiani. Di Wahi chiedo da 6 mesi…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il venerdì è tempo di Pelle Rossonera con Carlo Pellegatti: le sue parole sul centrocampo della prossima stagione e molto altro

Intervenuto in diretta alla trasmissione a lui dedicata “Pelle Rossonera” sul canale Youtube di Radio Rossonera, Carlo Pellegatti ha risposto alle domande degli ascoltatori. Di seguito, la sua introduzione alla puntata.

“Siamo arrivati in fondo al mese di giugno, un mese particolarmente travagliato che si è però concluso bene, con i nuovi due acquisti Sportiello e Loftus-Cheek. Da lì si riparte e c’è tanta carne al fuoco. La gestione è un po’ diversa da quella di Maldini e Massara, che magari si concentravano su uno, due o tre giocatori. Il Milan ne ha messi tanti nel mirino, adesso aspettiamo le trattative che si intensificheranno. Secondo me il club userà lo stesso metodo: Reijnders? Noi più di 22 milioni non li diamo. Pulisic e Chukwueze? Noi più di 22 o 23 non li diamo. Non prendono giocatori da 30 o 40 milioni di euro, ne prenderanno più di uno a 20 milioni circa. Questa è la linea, poi vedremo di prendere i più ‘possibili’. Chiudo dando un’indiscrezione fondata: l’extracomunitario in testa alla lista oggi è Chukwueze, seguito da Sinisterra. Güler non lo vanno a inseguire in maniera incredibile perché non un titolare, mentre Kamada è cercato nei paesi arabi”.

Cosa ne pensi della cessione di Tonali e com’è andata la vicenda tra la società e la sua volontà? Musah può essere il giocatore giusto per sostituirlo? 

“Partiamo dall’ultima. Musah è un giocatore fisico, forte e potente. A lui non si chiederà l’assist, darà quantità e forza al centrocampo. Con lui, Loftus-Cheek e Reijnders il Milan salirebbe di centimetri, fisicità e intensità. Per la qualità ci sarà Pulisic e ci può essere lo stesso Reijnders. E poi, Bennacer non è un ex, quando rientrerà sarà un nostro titolare. Per quanto riguarda Tonali riporto quanto mi hanno detto. Alla seconda offerta ha un po’ tentennato, ma con quella più potente e difficile da rifiutare il procuratore è andato a comunicare al Milan che avrebbe accettato. Il club ha poi parlato col Newcastle chiudendo la trattativa. Non so se sia la verità, a me risulta questo dall’interno del club”.

Ilias Akhomach va al Villarreal: è un esterno destro…

“Non so che upgrade farà rispetto a Chukwueze, ma sono problemi che non ci riguardano. Mi sembra una notizia con una logica per quanto riguarda il Milan”.

Pellegatti sull’attaccante:

“I soliti tre li diciamo quasi con stanchezza: Morata, Scamacca e Openda. Il terzo a 50 milioni lo cancelliamo. Scamacca, secondo me, anche: vuole la Roma. Rimane Morata: ho telefonato stamattina sulla clausola, che dovrebbe essere sui 20 o i 30 milioni, ma non capisco perché dovrebbe tagliarsi così tanto lo stipendio. Non scommetterei sicuramente su uno dei tre, magari Moncada tira fuori un coniglio o un coniglietto dal cilindro… Ecco, Morata sarebbe una lussuosa opportunità”.

NEWS MILAN – SI AGGIUNGE UNA DATA AL CALENDARIO ESTIVO: TUTTE LE AMICHEVOLI DEL MILAN

Poi, il discorso prosegue su Wahi:

“Sono 6 mesi che chiedo di Wahi, che è un bel giocatore, ma mi continuano a dire che per questioni caratteriali non dà grandi garanzie. Tra i quattro è quello che mi intriga di più”.

Pellegatti sul modulo e il centrocampo, collegandosi ai calciatori italiani accostati alle big:

“Spero che non si vada sulla difesa a tre. Sui centrocampisti dobbiamo restare sui tre nomi già fatti, non so se ce ne siano altri. Apriamo una parentesi che potrebbe aprire a sua volta un dibattito: abbiamo visto l’under 21. Se ti avvicini a un giocatore di quel livello ti chiedono dai 15 ai 20 milioni: Parisi, Baldanzi, Ricci… Il Milan giocherà forse con un solo italiano titolare, il capitano Calabria. E per me fanno benissimo.  Andare a prendere giocatori che in nazionale maggiore e in U21 non fanno la differenza… Per me questi raggiungono i 10 milioni di euro. Il Milan gli italiani a così tanto non andrà a prenderli. Maldini per Muani aveva chiuso la telefonata quando era indeciso tra Milan e Eintracht, è così che si deve fare anche per Frattesi, che vuole l’Inter”. 

GUARDA QUI L’INTERA PUNTATA DI PELLE ROSSONERA

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Pellegatti esclusiva

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate