(ESCLUSIVA) Pellegatti: “Kamada si è leggermente raffreddato, su Ibra si pensa…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Anche oggi, come ogni giorno dal lunedì al giovedì alle ore 19, è andato in onda sul canale YouTube di Radio Rossonera l’appuntamento con Filo Rossonero. Nella consueta trasmissione è stato ospite in esclusiva Carlo Pellegatti, che ha detto la sua sul calciomercato, con alcuni nomi in primo piano, e su Ibrahimovic in dirigenza al Milan.

ULTIME NOTIZIE MILAN – ROMANO: “IL PROGETTO NON CAMBIA, IL MILAN NON INTENDE VENDERE MA VUOLE INVESTIRE”

SUL CALCIOMERCATO: “Il fatto che si incominci a parlare di mercato, di calcio da scrivania, mi sembra già un fatto importante. Non avevo dubbi che il tempo stemperasse le tensioni. I nomi, da quello che mi risulta sono i soliti. L’unica novità forse è che Kamada non è più una pista così calda. Abbiamo due responsabili di mercato più Pioli, è possibile che abbiano idee diverse. Vedo che forse torna di moda il nome di Baldanzi, ma ci sono molte poche certezze. Un altro nome potrebbe essere Okafor. A me hanno sempre detto assolutamente no, ma ora che c’è il nuovo gruppo magari torna di moda, non lo so. Attaccante? Ricordiamoci che il PSG ha perso Messi e il Real Madrid ha perso Benzema. Difficile lavorare con la concorrenza di queste due corazzate. Credo che quelli bravi andranno lì”.

SU TIELEMANS: “È il nome ideale al posto di Bennacer in quel ruolo. Mi avevano detto di no, ma ora è cambiata la dirigenza e non lo so più”.

SU IBRAHIMOVIC: “Ho parlato di lui come club manager a Milanello. Bisogna vedere se Pioli lo chiama, a livello ambientale sarebbe importante. Poi ci sarebbero da capire anche i rapporti con Maldini, magari Ibra sarebbe in difficoltà. Questa è un’idea della proprietà, ora bisogna capire se la vorranno mettere in pratica o meno.

GUARDA QUI LA PUNTATA DI FILO ROSSONERO, CON LE PAROLE IN ESCLUSIVA DI CARLO PELLEGATTI

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Carlo Pellegatti
Photocredits: Radio Rossonera

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate