ESCLUSIVA – Pellegatti: “L’ultima decisione su Maignan spetta a Pioli”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Carlo Pellegatti è intervenuto come ogni venerdì in esclusiva ai nostri microfoni nel programma Pelle Rossonera. Nella puntata odierna si è parlato del match che attende il Milan tra due giorni contro una rivale per la corsa alla qualificazione alla Champions League, l’Atalanta. Inoltre, con Pellegatti è stato affrontato il tema del possibile ritorno da titolare di Mike Maignan e del resto della formazione che dovrebbe schierare Stefano Pioli. Infine, Pellegatti ha risposto alle domande anche sulle prospettive future tra rinnovi e calciomercato. Qui un estratto delle risposte date da Carlo Pellegatti agli ascoltatori.

 

LEGGI QUI – DI STEFANO RACCONTA IL RETROSCENA: CHE SIPARIETTO TRA IBRA E PELLEGATTI IERI SERA!” –

L’argomento possibile rientro di Mike Maignan è stato toccato anche in Pelle Rossonera. Queste le ultime news da Carlo Pellegatti sulla presenza di Maignan contro l’Atalanta: “Dalle notizie che ho io l’ultima decisione spetta solamente a Stefano Pioli. Io non riesco a capire cosa cambierebbe avere 5 allenamenti invece che 8 e 9 se il giocatore non ha risentito sul piano del dolore muscolare etc. Visto che è una partita contro la rivale diretta sarebbe una bella spinta per l’ambiente, la squadra e i compagni senza nulla togliere a Tatarusanu. Però sai un errore ancora con Tatarusanu con 5 o 6 allenamenti in settimana di Maignan porterebbe un pò di problematiche o non lo so, quindi a me hanno detto gioca, oggi mi dicono sì ma l’ultima parola per Pioli, allora aspettiamo ancora. Mi hanno detto ha fatto parate anche esplosive e belle”.

Nel corso della puntata Carlo Pellegatti, rispondendo agli ascoltatori, è tornato anche sulla questione rinnovo di Rafael Leao trattando le tempistiche. Queste le parole del giornalista: “Ho letto che la deadline è il 30 giugno. Io non credo, perché non credo che il 30 giugno Paolo Maldini si ponga il problema. Dopo 3 giorni, inizia il raduno. Il problema di Leao è che la situazione è totalmente ferma, ma qualcosa deve muoversi in un modo o nell’altro oppure non è ferma ma non ce lo dicono”.

Rimanendo sul tema mercato, Pellegatti ha risposto a un radioascoltatore sul profilo di un futuro attaccante del Milan: “Io avevo detto seguiamo Thuram, ma dalle ultime notizie che ho io è un giocatore inavvicinabile per l’ingaggio che chiede e le commissioni che vuole l’agente. Un giocatore che io lascerei un pò a parte. Io non so chi possa essere il nostro numero 9”.

 

GUARDA QUI ANCHE – LA PUNTATA COMPLETA DI PELLE ROSSONERA –

Carlo Pellegatti ha così parlato del prossimo match che attende il Milan contro l’Atalanta domenica sera a San Siro: “L’Atalanta è una rivale. Vincere vorrebbe dire in caso di parità essere davanti, perché è finita 1-1 all’andata. Io sono abbastanza ottimista, non mi è piaciuto il secondo tempo contro il Monza, ma sono quelle partite in cui ero convinto di vincere. Ero convinto di vincere a Empoli”.

Carlo Pellegatti ha rivelato le ultime notizie anche sull’11 che Stefano Pioli potrebbe mandare in campo contro la formazione bergamasca: “Maignan vorrei pensare di sì. La difesa è Kalulu, Thiaw e Tomori. Kjaer con la Fiorentina, forse. Il centrocampo è Saelemaeckers, Tonali, Krunic e Theo. Bennacer mi sembra lo stanno tirando a lucido per Firenze. Davanti ci sono i 3: Leao, Giroud e Diaz da sinistra a destra. Mi auguro di vedere durante la partita De Ketelaere a destra visto che Diaz parte a destra”.

Infine, Pellegatti ha detto la sua opinione sulle critiche nei confronti di Davide Calabria. Questo il suo pensiero a difesa del capitano rossonero: “Mi sembra un pò ingiusto tutto nei confronti di Calabria. Calabria lo scorso anno ha giocato, secondo me, una bella stagione. Era nella difesa titolare. Attenzione, ricordiamo che nelle 11 partite della stagione scorsa il Milan prende 2 gol e Calabria era titolare. Dopo l’infortunio non sta affrontando un periodo di forma, ma credo sia un pò ingiusto, perché quando Calabria è in forma riesce a doppiarsi nell’1 contro 1 in anticipo con senso di anticipo e in avanti”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Esclusiva Carlo Pellegatti 1
Photocredits: Radio Rossonera

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate