Daily Archives

2 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Milan-Sassuolo, le parole dei protagonisti

Milan-Sassuolo, le parole dei protagonisti

MILAN-SASSUOLO 0-0, PIOLI: “PECCATO, CREIAMO TANTO MA NON RIUSCIAMO A SEGNARE”. DE ZERBI: “ANCHE NOI POSSIAMO RECRIMINARE, PARI MERITATO”

Avrebbe voluto regalare un compleanno più felice ai tifosi rossoneri e Stefano Pioli non fa nulla per nasconderlo al termine di Milan-Sassuolo.

Sono rammaricato soprattutto per il primo tempo, in cui potevamo far qualcosa in più, essere più veloci e precisi – ha spiegato il tecnico rossonero -. Nella ripresa, invece, abbiamo fatto quello che dovevamo, tirando molto in porta con quasi 10 occasioni molto chiare. Dovevamo e volevamo vincere, non ci siamo riusciti e ci dispiace, ma questo vuol dire che dobbiamo cercare di fare ancora meglio nelle prossime partite”.

Il problema del Milan continua ad essere quello del gol, ma Pioli non ha alcuna intenzione di crocifiggere il suo centravanti. “Purtroppo il nostro problema in questo momento è che dobbiamo produrre tanto per riuscire a segnare. Nel complesso abbiamo fatto una buona partita, tranne alcune imprecisioni che potevano costar care, ma ci è mancata precisione e lucidità sottoporta. Non è solo un problema di punta. Piatek nelle ultime settimane è cresciuto molto, ci vorrebbe  più equilibrio nei giudizi: domenica scorsa lo si descriveva come il salvatore della patria,  oggi sembra sia tutta colpa sua. Credo che abbia fatto una buona partita, lavorando tanto per la squadra anche se sottoporta  è stato impreciso come i suoi compagni”.

A chi gli chiede se questo Leao potrà essere più utilizzato rispetto alle ultime settimane, Pioli risponde: “C’è possibilità per tutti di farsi trovare pronti ed essere schierati. Ci sono tanti buoni giocatori in rosa, io devo scegliere. Altre volte in cui era entrato, non avevate gli stessi giudizi su di lui”.

Non ci sta affatto a recitare la parte della squadra che è arrivata a Milano solo per strappare il pareggio, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi.

“Non solo il Milan ha qualcosa da recriminare, anche noi abbiamo sprecato diversi contropiedi – ha detto l’allenatore dei neroverdi -. Nella prima parte del primo tempo abbiamo costretto il Milan nella loro metà campo, nella seconda parte della ripresa ci hanno schiacciato loro perché sono venuti fuori i reali valori delle squadre in campo. Nel complesso, però, credo che questo pareggio sia meritato”.

Enrico Aiello

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by redazionevirtuale on

Pagelle Milan-Sassuolo 0-0: Mani-ganiello e i legni fermano il Milan

Pagelle Milan-Sassuolo 0-0: Mani-ganiello e i legni fermano il Milan

Pagelle Milan-Sassuolo – Il Milan torna a casa dopo la vittoriosa via Emilia, per sfidare la terza emiliana nelle ultime tre. Nel giorno della festa dei 120 anni, Pioli riconferma l’undici di Bologna. Il Milan inizia bene il primo tempo, aggressivo e ordinato. Passa in vantaggio a metà della prima frazione con Theo, ma Manganiello, autore di una discutibile direzione di gara, annulla dopo on-field review. Nel secondo tempo, il Sassuolo inizia meglio, ma il Milan cresce e viene fermato da Pegolo più volte e dai legni su due conclusioni di Leao. Sfortuna, ma anche poco cinismo.

Ora serve non far calare morale ed attenzione. Nella speranza che aver ricordato cosa sia stato il Milan nei suoi 120 anni, possa aver fatto capire il valore di quei colori a chi li indossa ogni domenica.

Pagelle:

Donnarumma 6,5: Chiamato poco in causa, ma per quel poco, si fa trovare sempre pronto. #GD99

Conti 6: Altra prova convincente del terzino bergamasco. Tiene bene la velocità di Boga e sbaglia poco. Siamo sulla strada giusta. #Daje

Musacchio 5: Probabilmente la peggior prova da inizio stagione. Tanti errori e poca lucidità. Urge tornare quello delle scorse uscite. #Backtothefuture

Romagnoli 6: Difesa poco sollecitata, ma il capitano commette pochi errori. Tiene bene la linea. Forse serviva farsi sentire di più con Manganiello. #Cap

Theo 6: Era andato a segno anche oggi, ma un mani di Kessie gli nega il quinto gol stagionale. Quando spinge è sempre tra i più pericolosi. #TrenoHernandez

Kessie 5: Continua ad essere costantemente tra i peggiori. Ha un difficile rapporto con la voglia di lottare e con Manganiello, ma almeno su questo non è l’unico. #Nonva

Bennacer 4,5: Una delle peggiori prestazioni da quando è al Milan. Tanti errori, che aprono più volte il contropiede del Sassuolo, e un gol clamorosamente mangiato. #BenNOcer

Bonaventura 6: Quando il Milan attacca, è il più pericoloso. Ha una grande occasione a metà ripresa, ma Pegolo dice di no. Rimane uno dei migliori anche oggi. #Beneventura

Calhanoglu 5,5: Oggi poca lucidità, ma almeno ci prova e lo fa convinto.Da qualche partita è in calando, ma serve non demoralizzarsi. #Keepitup

Piatek 5,5: Non trova il gol, ma fa un buon lavoro di costruzione in fase offensiva. Tiene palloni, porta via l’uomo e si fa vedere. Ora serve ritrovare il cinismo. #Stepup

Suso 4,5: Tanti, troppi errori. Perde due palloni su tre. Si intestardsice e forza la giocata. Esce tra i fischi assordanti di San Siro. Meritati #SuNO

Paquetà 5,5: La qualità è sempre quella. E quando entra dà subito una scossa. Ma anche i difetti son sempre gli stessi. Troppo lezioso, serve più concretezza. #Pochetà

Leao 6,5: Entra ed in 15 minuti prende un palo ed una traversa. Più di così era difficile. Sfortunato. Unire talento al lavoro e sarà presto titolare. #Workhard

Castillejo SV

All. Pioli 5,5: Un mezzo passo indietro rispetto alle due uscite emiliane, sia dal punto di vista difensivo, sia sul cinismo. Ora sarà fondamentale tenere alto il morale e lavorare a testa bassa. #Trusthim

Federico Rosa

en_USEnglish
it_ITItalian en_USEnglish