Daily Archives

2 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Esclusiva, Massimo Oddo a Lunediluca: “Il Milan è la squadra che mi diverte di più. A volte manca la protezione del centrocampo”

Esclusiva, Massimo Oddo a Lunediluca: “Il Milan è la squadra che mi diverte di più. A volte manca la protezione del centrocampo”

ESCLUSIVA, MASSIMO ODDO – Nel corso della trasmissione “Lunediluca” condotta da Luca Serafini ed in onda su Radio Rossonera tutti i lunedì dalle ore 18 alle 19 è intervenuto in diretta telefonica l’ex difensore del Milan e della Nazionale italiana, Massimo Oddo. Qui di seguito le sue dichiarazioni:

Leonardo e Maldini parlano di personalità, come fa un tecnico a risolvere questo problema?

Onestamente non so se il problema del Milan sia una questione di carattere e personalità. Penso, da tecnico e non da tifoso e non perché Gattuso è un mio amico ed ex compagno, che il Milan è la squadra che gioca meglio in campionato e che dimostra di avere molte idee. Credo ci siano altre problematiche in questo momento: il problema non sono le idee o il gioco perché entrambe le cose si sono viste nelle scorse partite, piuttosto forse a volte viene a mancare la protezione del centrocampo rossonero; finché il centrocampo del Milan regge il Milan regge. Ribadisco: non credo che il Milan abbia problemi di mentalità perché una squadra abituata a costruire gioco dalla propria aree di rigore non può aver paura di subire nei finali di partita. Vero è che il Milan può contare su giocatori di esperienza ma è vero anche che in alcuni ruoli l’esperienza un po’ manca. Faccio un esempio: Romagnoli è un grande giocatore ma è ovvio che non può avere l’esperienza di un Nesta a 30 anni“.

Come può il Milan migliorare nella gestione dei palloni in determinati momenti della partita?

“Parto dal presupposto che nel calcio vince chi sbaglia di meno, tutti possono sbagliare, anche i giocatori di esperienza. Nel primo tempo il Milan ha perso qualche pallone ma la squadra si è comportata bene; viceversa, nel finale di gara è andato in affanno poiché la gamba è venuta meno. Credo comunque che il Milan abbia le capacità per migliorarsi e che non avrà problemi a giocarsi le posizioni avanzate della classifica”.

La sorpresa e la delusione maggiore di questo inizio di campionato?

Come delusione direi la Roma, mi dispiace molto per Eusebio (Di Francesco, n.d.r.) e non credo sia colpa sua ma è sotto gli occhi di tutti che i giallorossi stiano facendo molto meno rispetto a quanto preventivabile. Come sorprese indico sia la Spal che il Sassuolo“.

Quale squadra ti diverte di più?

Il Milan! Quando, da tecnico, vado a vedere il Milan noto tanti aspetti che mi piacciono molto“.

Infine, come valuti in generale Calabria?

È un ottimo giocatore, uno di quei terzini capaci di essere determinanti in fase propositiva. È destinato sicuramente a crescere essendo giovane e può migliorare molto in fase difensiva. Somiglia un po’ a me (sorride, n.d.r.). Ad ogni modo è normale che un giocatore sia destinato a migliorarsi col passare degli anni“.

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Atalanta 2-2: Suso ispirato, Calhanoglu e Kessié in serata no

Pagelle Milan-Atalanta 2-2: Suso ispirato, Calhanoglu e Kessié in serata no

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – Altra battuta d’arresto per il Milan di Gennaro Gattuso. I rossoneri non riescono ad andare oltre un pareggio per 2-2 contro un Atalanta che ha creato pochi pericoli ma ha avuto il merito di saper stare in partita anche nei momenti peggiori del match. Tra le note positive di serata un Suso dispensatore di assist; sotto la sufficienza invece le prestazioni di Calhanoglu e Kessiè.

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – I voti della nostra redazione

DONNARUMMA 5,5 – Non ha particolari responsabilità sulle due reti orobiche ma continua a non trasmettere sicurezza al reparto specie nelle uscite alte e in fase di costruzione palla al piede. AAA CERCASI MIRACOLI

CALABRIA 5,5 – Dei quattro di difesa è l’unico a giocare una partita al di sotto delle proprie possibilità. Sfortunato ma colpevole in occasione del primo goal dell’Atalanta. SCOSTANTE (dal 66′ Abate 5,5 – Nonostante la freschezza non riesce a garantire lucidità nelle scelte di gioco. Sbaglia l’unico cross effettuato da buona posizione. ANCORA TU)

ROMAGNOLI 6+ – Gioca un primo tempo da assoluto dominatore sulle palle alte. Nella ripresa fatica a tenere in piedi l’intero reparto difensivo ma le colpe non sono solo sue. MURO MA NON DI GRANITO

MUSACCHIO 7- – Dalle sue parti non si passa! Bravissimo a vincere due 1 contro 1 nel primo tempo, nella ripresa sbaglia qualche appoggio ma rimedia sempre ai propri errori. Sicuri sia destinato alla panchina a favore di Caldara? TITOLARE

RODRIGUEZ 7+ – Il terzino svizzero conferma le ottime prestazioni recenti. Il salvataggio sulla linea negli ultimi minuti resta impresso nella nostra memoria ma di fatto, in fase difensiva, la sua gara è stata ai limiti della perfezione. Se solo spingesse di più… ICEBERG

BIGLIA 5,5 – Non eccelle in nessuna delle due fasi anzi… Non precisissimo nel tenere la distanza tra difesa e centrocampo e poco propositivo in fase di costruzione. SCORDATO

KESSIÈ 5 – Peggiore in campo per distacco: tanta confusione con la palla tra i piedi, poca qualità e molta meno corsa del solito. PAUSA DI RIFLESSIONE

BONAVENTURA 7,5 – Difficile pretendere di più da una mezzala offensiva: inserimenti costanti (1 goal, 1 palo e 1 goal annullato dalla VAR), corsa, qualità, quantità e sacrificio. JACK DI CUORI (dal 74′ Bakayoko 6+ – Corsa e caparbietà gli garantiscono la sufficienza. Il “+” aggiuntivo è merito di alcune interessanti trame di gioco. SCOPERTA

SUSO 7,5 – Decide di giocare una partita completamente a servizio della squadra: 2 assist e almeno altri 2 palloni eccellenti spediti in aerea e non concretizzati da Higuain prima e da Calhanoglu poi. Inoltre, sempre presente in fase di copertura. RESUSCITATO

CALHANOGLU 5+ – Rispetto a Kessiè ha il “merito” di farsi vedere poco nel vivo dell’azione commettendo pertanto meno errori ma la sua prestazione ricalca pressapoco quella incolore contro il Cagliari. FUORI FASE (dall’85’ CASTILLEJO 5+ – Nei 12 minuti gioco (recupero compreso) sbaglia praticamente tutto. Tatticamente indisciplinato non garantisce copertura aggiuntiva sul versante sinistro così come non garantisce sfoghi offensivi in ripartenza. LISCIO

HIGUAIN 7 – Pronti via ed è subito goal. Costruisce ottime trame come fosse un regista offensivo e non perde mai un duello individuale palla a terra. Peccato non sia riuscito a concretizzare le altre ghiotte opportunità da rete. ADRENALINICO

GATTUSO 4,5 – A mente fredda il cambio Bakayoko-Bonaventura continua a non avere alcun senso così come l’ingresso di un Castillejo costretto a fare il “terzino aggiunto”, per quel ruolo sarebbe stato sicuramente meglio Laxalt. La squadra continua a staccare la spina nei momenti chiave del match e certamente ciò non va in suo favore. HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – I voti dei tifosi

DONNARUMMA 5;

CALABRIA 5, MUSACCHIO 6,5, ROMAGNOLI 5,5, RODRIGUEZ 7-;

KESSIÈ 5, BIGLIA 6-, BONAVENTURA 7;

CALHANOGLU 4,5, SUSO 7,5,  HIGUAIN 7;

ABATE 5, BAKAYOKO 5,5, CASTILLEJO 4,5

GATTUSO 5

Donato Boccadifuoco

en_USEnglish
it_ITItalian en_USEnglish