De Ketelaere Pioli, Milanello

Respirare, ritrovarsi e ripartire

0 cuori rossoneri

Tre imperativi che sembrano semplici e scontati ma che devono diventare il mantra di Stefano Pioli e del Milan tutto. Il brusco e inaspettato stop di ieri sera fa male, principalmente perché arrivato poche ore dopo la (sudata) vittoria del Napoli contro l’Empoli e per il conseguente e ulteriore allungo dei partenopei. Una distanza (+8) che sarà difficile da colmare per i rossoneri, specie senza considerare questi tre fondamentali.

Respirare – In questo senso la pausa per i mondiali in Qatar, descritta fin qui tanto fastidiosa quanto assurda, è paradossalmente un toccasana per il club campione d’Italia. Tutta l’attenzione oggi è verso l’ultima sfida contro la Fiorentina, che fortunatamente domenica si disputerà di fronte al calorosissimo pubblico di San Siro. Ma dopo il match con i viola la testa dei pochi (ma comunque sufficienti) che resteranno a Milanello dovrà essere focalizzata verso un fondamentale passaggio per svoltare la stagione del Milan: la mentalità. Mentalità intesa come un addio all’approccio superficiale ad alcune gare di questa prima parte di annata, come un addio al pensiero di riuscire a superare in qualche modo l’avversario e come un benvenuto all’idea che dopo un anno esista un rivale più forte. Dopo la vittoria dello Scudetto i rossoneri si sono infatti ritrovati in una situazione molto simile alla fine dell’anno d’oro, con simili punti e differenza reti e con un’Inter a rilento. Bisogna fare presto i conti con ciò che cambia drasticamente le cose: il Napoli, che sta davanti di otto punti, che ha uno scontro diretto a favore e che sembra non riuscire mai a fermarsi. Ecco perché la pausa per il mondiale deve diventare un’occasione per respirare, recuperare la mentalità un po’ opacizzatasi e…

LEGGI QUI LE PAROLE DI PEREZ SULLA SUPERLEGA

Ritrovarsi – Innanzitutto dal punto di vista mentale, come detto, di squadra, ma anche individuale. In questo caso, la sosta può far bene non solo a chi resterà a Milano, ma anche a chi sarà impegnato con la propria nazionale. Certo, il dispendio di energie psicofisiche sarà alto, ma allo stesso tempo l’appuntamento con il Qatar può essere un’opportunità per ritrovare fiducia e “cambiare aria”. Uno su tutti, inutile girarsi intorno, Charles De Ketelaere. Il 21enne sarà molto probabilmente chiamato dal Belgio di Roberto Martinez e avrà la possibilità di mettersi nuovamente in mostra in un ambiente a lui più familiare: i milanisti devono aspettarsi di riaccoglierlo a gennaio tirato a lucido. Penso anche a Divock Origi, compagno del numero 90 che è in tutt’altra situazione per diversi motivi, ma che allo stesso modo necessita di un’ulteriore iniezione di fiducia. Differente il caso di Leao, che in mezzo a un uragano di notizie sul suo futuro ha la chance di staccare la testa per un po’ e pensare solo a quel che meglio sa fare: giocare a calcio.

Ritrovarsi, però, significa anche ritrovare qualche protagonista che si è perso per strada, come Maignan, Calabria, Florenzi e Saelemaekers. Quattro assoluti protagonisti del Milan di Pioli che sembrano essere stati quasi dimenticati per il loro lungo periodo di assenza. Tutt’altro, sono quattro pedine fondamentali per il gioco dell’allenatore con il tricolore sul petto (e sull’avambraccio). Passa anche dai loro rientri la terza fase di Milan 2022/2023 2.0.

Quella che nominiamo, semplicemente, Ripartire – Dai principi fondamentali, dall’idea che sarà una nuova stagione e dalla convinzione di riuscire a difendere il titolo conquistato. L’ultimo passo è ovviamente il più importante, perché ci metterà nuovamente di fronte al campo. Ma quel che sarà, appunto, fondamentale è farlo avendo respirato e ritrovato la convinzione giusta per provare ad andare a prendere il Napoli. Sempre con umiltà, rispetto e cattiveria agonistica. In sostanza, in questo caso bisogna proprio dirlo: benedetta sia la sosta, sfruttiamola.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Maldini Massara Pioli
Photocredits: acmilan.com

Dalla categoria Editoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live