Stefano Pioli con la squadra

Milan, 12 partite da non sbagliare per indirizzare la stagione

0 cuori rossoneri

L’avvio di stagione del Milan è stato decisamente buono. Certamente in questo inizio di annata ha pesato l’onda lunga di entusiasmo dello scudetto conquistato lo scorso anno. Anche se questa spinta positiva dovesse esaurirsi, però, i nuovi acquisti si saranno inseriti a pieno nel sistema di gioco di Stefano Pioli e potranno aiutare il Milan nella rincorsa ai suoi obiettivi. Attualmente i rossoneri si trovano in prima posizione nel gruppo E di Champions League, in un girone con Salisburgo, Dinamo Zagabria e Chelsea. Sono, inoltre, quinti in campionato, a pari punti con la Lazio quarta e a -3 da Atalanta e Napoli, che guidano la classifica. Nonostante sul piano del gioco il diavolo non sia quasi mai venuto a mancare, la situazione di classifica in Serie A potrebbe non sembrare così buona. Va però analizzato il calendario. Le uniche tre squadre con più punti del Milan, ovvero Napoli, Atalanta e Udinese, sono già state affrontate. Per questo girone di andata , inoltre, sono già state archiviate anche le sfide con altre squadre di primissimo piano, come l’Inter, o di metà classifica ma spesso molto ostiche da affrontare, come Sassuolo, Sampdoria e Bologna.

Perdere qualche punto dopo 7 avversarie di questo livello è assolutamente comprensibile. La fase di stagione da non sbagliare è quella che sta per iniziare. Dal prossimo weekend, il Milan avrà 12 partite in 44 giorni, 8 di Serie A e 4 di Champions League. Senza dubbio le due sfide più complesse sono le prossime due della massima competizione europea, che vedranno i rossoneri sfidare prima a Stamford Bridge e poi a San Siro il Chelsea. Due partite indubbiamente affascinanti, che saranno importanti per le speranze di passaggio del turno, fondamentali se si vuole vincere il girone. In campionato, invece sono due le sfide che spiccano maggiormente: Juventus e Fiorentina. La difficile partita contro i bianconeri sarà esattamente in mezzo tra le due sfide europee contro i Blues mentre il match casalingo contro gli uomini di Vincenzo Italiano chiuderà questo intenso mese e mezzo e sarà l’ultima fatica prima della lunghissima sosta per il Mondiale.

– Leggi QUI le ultime sull’obiettivo di mercato del Milan –

Queste 4 sono certamente le partite più difficili che attendono il Milan prima della pausa di novembre e dicembre. Le altre 8 partite sono contro avversarie più abbordabili e gli uomini di Stefano Pioli devono partite con l’obiettivo di vincerle tutte, cercando ovviamente di fare risultato anche nelle altre. Può essere proprio questa la fase di stagione che indirizzerà tutta l’annata per i rossoneri. Per quanto riguarda la Champions League si andrà ad esaurire la fase a gironi. La classifica sorride ai rossoneri, ma in questa competizione può cambiare tutto da un momento all’altro. In ottica di passaggio del turno le sfide decisive saranno probabilmente le ultime due contro Dinamo Zagabria e Salisburgo, ma far punti contro il Chelsea potrebbe già ipotecare con anticipo la qualificazione, magari anche da primi nel girone.

In Serie A, invece, ci si fermerà per Qatar 2022 con 15 giornate già alle spalle, ovvero con il girone d’andata quasi concluso. Oltre alle già citate Juventus e Fiorentina, il Milan affronterà Empoli, Verona, Monza, Torino, Spezia a Cremonese. Per concludere il girone rimarranno poi da fronteggiare a gennaio Lecce, Salernitana e le due romane. Se il calendario prima non era molto amico del diavolo, ora gli sorride. Questo tour de force di partite deve essere sfruttato per recuperare i punti che separano il Milan dal suo obiettivo: la vetta della classifica.

 

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

photocredits: acmilan.com

Dalla categoria Editoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live