Liverpool-Milan

Liverpool-Milan – Paura, grinta e cuore ad Anfield: l’editoriale di Radio Rossonera

0 cuori rossoneri

Liverpool-Milan

 

Liverpool-Milan ad Anfield Road, il 15 settembre 2021 ha sancito ufficialmente il ritorno del Milan in Champions League.

Una serata amara o una serata utile?

Dipende dal punto di vista da cui la si guarda.

Sicuramente però è stata emozionante da ogni punto di vista.

You’ll never walk alone.

L’attesa dell’inizio accompagnata da quell’inno così leggendario.

Il rigore parato da Mike.

Il gol inaspettato di Rebic in un momento critico della gara.

La rimonta completata da Brahim allo scadere del primo tempo.

La coppia Tomori Kjaer che emoziona ogni volta che con estrema facilità (questo è quello che sembra) guida tutta la squadra.

L’inizio di gara (e qui possiamo alle noti amare) spaventosamente incontrollabile.

Il Liverpool arriva su ogni pallone prima del Milan che al contrario non riesce a fare nulla di ciò che gli riesce bene solitamente anzi manca anche nelle giocate più semplici e banali.

Kessie e Bennacer imprecisi e in affanno per la maggior parte del tempo lasciano palloni sanguinosi a centrocampo che mettono in difficoltà la difesa già ampiamente impegnata a fermare Jota, Salah e compagnia.

Sulle fasce Calabria e Theo si trovano davanti clienti davvero scomodi e quelli che in Serie A sembravano miglioramenti clamorosi, in Europa diventano pressoché invisibili.

Là davanti si va a fasi alterne: Leao si accende a tratti, Rebic si attiva quando i rossoneri iniziano a prendere le misure al Liverpool. Il problema è che in Champions League il campione non sempre deve andare allo stesso ritmo della squadra anzi la differenza la fai in controtendenza.

Ma ci sarà tempo per crescere anche da questo punto di vista.

L’amaro in bocca, quello vero, sono quei piccoli errori, stupidi quanto decisivi, che hanno portato i Reds a non darti tregua ancora di più.

Banale dire che alcune gare ti servono per crescere però di fatto è così

Portare ad Anfield la maglia del Milan dopo 8 lunghi anni è un peso non indifferente ma dato che parlavamo di punti di vista può essere anzi deve anche essere un privilegio.

photocredits: AC Milan

Riguarda QUI il postpartita di Liverpool-Milan

Rileggi le PAGELLE di Liverpool-Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live