Atalanta-Milan 

Atalanta-Milan 2-3 – Habemus Kessié… per lo scudetto: l’editoriale di Radio Rossonera

0 cuori rossoneri

Atalanta-Milan 

Da Bergamo, a Bergamo, a Bergamo. 3 partite completamente diverse, 3 Milan completamente diversi. Il primo, quello del 5-0, ce lo ricordiamo tutti e non ne parliamo. Il secondo porta alla luce ricordi più belli, quelli del 23 Maggio. E poi arriviamo a ieri, con il 2-3 firmato Calabria, Tonali e Rafael Leao.

Il risultato è più che bugiardo, perché al minuto 85 il Milan era sopra 3-0 dopo aver dominato in lungo e in largo una partita soprattutto dal punto di vista delle energie e della concentrazione. Calabria segna dopo nemmeno un minuto, indirizzando la partita immediatamente.

L’Atalanta si sfoga, crea, conclude, ma Mike Maignan è in serata e chiude la porta più volte. Avrebbe registrato un altro Clean Sheet, se non fosse stato per i 10 minuti finali.

Il 2-0 è tutto di Sandro Tonali. Ruba palla ad un dormiente Freuler, si fionda a grandi falcate in porta e batte Musso con grande Freddezza. Giusto premio per un giocatore, del 2000, ricordiamo, che si sta prendendo questo Milan. Bastava semplicemente aspettare.

Non c’è due senza tre. E il terzo arriva, con Rafa Leao, dopo una galoppata di Theo iniziata da Messias. Ah, Messias! C’è anche lui! Entra bene nonostante non sia in condizione, è semplicemente sfortunato sia nell’occasione del rigore concesso ai bergamaschi che nel secondo gol, dove subisce palesemente fallo.

La notizia del giorno però è solamente una. No no, non sto parlando del VAR che mostra solo quello che vuole mostrare, e nemmeno del primo giallo da quando è al Milan di Fikayo Tomori. La vera notizia di Atalanta-Milan è il ritorno in campo, da MVP o quasi, di Franck Kessié. Torna presente, torna utile e soprattutto torna a mettersi in tasca i giocatori avversari. Proprio lui, che fu decisivo nell’ultimo Atalanta-Milan, quel 23 Maggio.

19 punti su 21. 3/6 scontri diretti archiviati e tanta, ma tanta, ma veramente tanta consapevolezza nei propri mezzi. Questo Milan è forte, e variabili permettendo, lotterà fino alla fine per il bersaglio grosso.

Leggi QUI tutte le dichiarazioni post Atalanta-Milan 

Guarda QUI il postpartita di Atalanta-Milan 

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live