Di Stefano, l’ex Milan Donnarumma e “la reazione unica”: «Chi lo conosce lo sa»

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Peppe Di Stefano difende l’ex Milan e attuale portiere della Nazionale Gianluigi Donnarumma: la reazione alle critiche raccontata dal giornalista

Nel corso del post partita di Italia-Bosnia Erzegovina 1-0, Peppe Di Stefano e Fabio Caressa hanno presenziato nello studio di Sky Sport per commentare l’ultimo match amichevole degli azzurri prima dell’Europeo. I due, durante la trasmissione condotta da Federica Masolin, si sono soffermati sull’ex portiere del Milan Donnarumma.

“Schiena dritta, testa alta”

Questo l’intervento di Di Stefano, che difende il ’99 dalle tante critiche ricevute in questi 3 anni dopo l’addio ai rossoneri e lo elogia per la reazione che avrebbe dimostrato:

“Chi lo conosce personalmente deve fargli solo i complimenti, perché dal punto di vista umano è complicato. A 16 anni c’erano i dollari in campo. Le tante critiche sui social e non solo le leggono un po’ tutti, e lui ha reagito in maniera unica secondo me. Mettersi nei panni di altri a volte è complicato. È sempre rimasto con la schiena dritta e la testa alta. Fisicamente sta anche molto meglio rispetto a qualche anno fa, cura bene i dettagli: siamo andati a intervistarlo a Parigi poco tempo fa…”.

Ultime news

Notizie correlate