Capello a Di Canio: “Donnarumma? L’avesse fatto il portiere del Milan…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Capello risponde a Di Canio su Donnarumma, difeso da Tonali: il portiere ex Milan è da assolvere?

Si parla sempre tanto di Gianluigi Donnarumma, specie quando si discute delle sue prestazioni o dei suoi interventi. Anche in occasione della seconda partita della sua Champions League, contro il Newcastle in Inghilterra, non è mancata una parentesi sulla sua mancata parata per evitare il gol di Longstaff. Tutto parte da Tonali, che con la sua intervista e la risposta su Donnarumma apre involontariamente una discussione al tavolo di Sky Sport.

Le parole di Sandro

A “Champions League Show”, condotto da Federica Masolin, a Sky Sport sono ospiti Paolo Condò, Billy Costacurta, Fabio Capello e Paolo Di Canio. Dopo gli highlights della più impronosticabile sfida di ieri sera, ai loro microfoni parla Sandro Tonali: “È stato bello viverla in questo stadio, che aspettava da anni una serata come questa”.

Sulla leadership, poi:

“Era una partita in cui bisognava comunicare tanto, quando giochi contro avversari così forti anche un minimo dettaglio può fare la differenza. L’abbiamo visto sul loro gol. È una partita in cui bisognava aiutarsi tutti in qualsiasi modo, ma ci sentiamo tutti leader. Perché tutti sono coinvolti al 200% e questo è l’importante”.

Hai già mandato un messaggino ai tuoi amici del Milan, magari con la foto della classifica del gruppo?

“No, non la mando. Non ho visto la partita di stasera, però ho visto il risultato. Aspettiamo e guarderemo alla fine di tutte le partite a dicembre, poi tireremo le somme. Noi dobbiamo essere orgogliosi di aver fatto una partita a questo livello. Adesso bisogna subito cercare di cambiare e tornare al campionato, perché domenica giochiamo”.

HOWE: “SAN SIRO WOW! ECCO COSA DIMOSTRA L’OMAGGIO A TONALI”

Donnarumma e i commenti in studio

È sembrata una serata storta, complicata per Donnarumma. Ha fatto grandi parate nel primo tempo, ma ha preso gol: come avete vissuto i giorni prima e vi siete parlati dopo?

“Sì, sì, ci siamo parlati. Ha fatto due miracoli nel primo tempo, sui due gol. Nono sono bastati perché c’era tanta, troppa nostra voglia di buttar dentro la palla. È difficile anche per un portiere che salva di tutto. Ci siamo parlati sia prima che dopo, è un bravo ragazzo e un amico. Ci ho giocato insieme per tante partite e lo faccio ancora in Nazionale, comunichiamo molto come è giusto che sia. Anche oggi ha dimostrato che è forte, specie nel primo tempo”.

Rientrati in studio, arrivano i tre commenti degli ospiti:

Condò: “Un po’ perbenista qui, eh. Sul terzo gol secondo me Donnarumma ha delle responsabilità”.

Di Canio: “Va bene il campo scivoloso con la palla che gira verso fuori, ma la mano come la mette… Per uno forte come lui possiamo dire che è un errore tecnico. Non una paperona, però può far meglio perché gli riconosciamo un livello importante. Il mister non è d’accordo?”.

Capello: “Io polemico? Beh, tu dici che non è una paperona, ma se l’avesse fatta il portiere del Milan…”.

DISASTRO PSG, LE PAGELLE DE L’EQUIPE: DA SKRINIAR A DONNARUMMA, VOLANO I 3!

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

donnarumma capello

Ultime news

Notizie correlate