Origi verso il ritorno al Milan: influisce la penalizzazione al Forest

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Origi più vicino a lasciare la Premier dopo la penalizzazione al Forest, il suo futuro dopo l’eventuale rientro al Milan

Il futuro di Divock Origi si ridiscuterà con il Milan a fine stagione quando il calciatore belga finirà con ogni probabilità la sua esperienza con il Nottingham Forest. La sua nuova partenza dall’Inghilterra è ancora più probabile dopo che ieri mentre in Italia occupava tutte le homepage dei media il caso Acerbi-Juan Jesus, dall’altra parte della Manica era la penalizzazione inflitta al Forest per violazione del fair paly finanziario interno alla Premier League a far discutere. La squadra in cui milita l’attaccante è scesa così in zona retrocessione.

Penalizzato il Forest di Origi, Milan interessato

Nella giornata di ieri il Nottingham Forest, come già accaduto per l’Everton, tra le polemiche ha subito una penalizzazione di 4 punti in classifica dall’apposita Commissione della Premier per violazione dei fair play finanziario e la notizia riguarda indirettamente anche il Milan per la situazione legata al futuro di Divock Origi. Il giocatore belga è in prestito ai reds con diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni di euro.

Il duro comunicato del Nottingham Forest

La penalizzazione inflitta al Nottingham Forest ha scatenato l’ira del Club che ha risposto così con un comunicato alla Premier League: “La logica della Commissione è che i club dovrebbero investire solo dopo aver realizzato un profitto sullo sviluppo dei propri giocatori. Questo ragionamento distrugge la mobilità nella piramide calcistica e l’effetto della decisione sarà quello di ridurre drasticamente lo spazio di manovra per tutti questi club, portando alla stagnazione. Riteniamo che gli elevati livelli di cooperazione dimostrati dal club non siano stati ricambiati dalla Premier League”. Adesso il Forest è sceso a 21 punti in graduatoria e si trova in zona retrocessione.

MLS nel futuro di Origi

Il Nottingham Forest è ora a rischio retrocessione in Championship, l’eventuale discesa del Club in seconda divisione renderebbe improbabile la permanenza di Origi che tornerebbe momentaneamente al Milan in attesa di trovare una nuova destinazione. La destinazione più probabile rimane gli Stati Uniti e l‘MLS con i LAFC che non hanno mai nascosto il desiderio di averlo nel proprio roster.

 

Ultime news

Notizie correlate