Diaz: “Bellissimo festeggiare con i compagni. Voglio il Mondiale”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Dopo la rete realizzata contro la Juventus, il nome di Brahim Diaz è sulla bocca di tutti. Proprio il trequartista spagnolo ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Cadena SER, un’emittente radiofonica spagnola.

Sul gol: “È stato un gol molto bello, specialmente perché ci ha portato i tre punti. Era una big match contro una rivale diretta: è stata una serata magnifica. Esultanza come Messi? Non amo i paragoni. Ero molto emozionato dopo il gol e ho festeggiato in quel modo. Non c’entra nulla con Messi. Bellissimo festeggiare con tutti i miei compagni, si vede che mi vogliono molto bene. Mi ricordo di aver letto subito quella situazione, sono arrivato in anticipo e sono andato in porta, sapendo di poter fare quei dribbling. Ho fatto diversi cambi di passo e ho tirato con tutta l’anima”.

– Leggi QUI le parole di Allegri su Milan Juvenuts –

Sul momento: “Da quando sono arrivato mi sono sempre preso le mie responsabilità. Il Milan è un grande club e dobbiamo sempre fare risultato. Il primo anno siamo entrati in Champions League, il secondo abbiamo vinto il campionato e quest’anno speriamo di fare grandi cose. Sento di essere in un buon momento e devo approfittarne. Dobbiamo cercare di cavalcare questa buona prestazione. Sono più che certo che, con l’aiuto dei miei compagni, possiamo fare molto bene”.

Sul futuro: “Il futuro si vedrà. Qui sto molto bene, voglio continuare a fare del mio meglio. i tifosi sono molto affezionati a me, gli piace il mio modo di giocare e voglio dare il 100% per loro. Domani c’è una partita importante e sono totalmente concentrato su quella. L’unica cosa che posso fare è parlare sul campo”.

Sul Mondiale: “Per me è un obiettivo, un sogno. Io continuo a lavorare e aspetto che il resto arrivi. Per la famiglia e per me sarebbe un motivo di grande orgoglio e poter essere in Qatar sarebbe incredibile”.

Sulla capacità di usare indifferentemente destro e sinistro: “Sono nato con questa fortuna. È molto utile perché l’avversario non sa mai dove puoi andare. Alla fine io analizzo come si posiziona il difensore, per capire se mi dà un vantaggio uscire a destra o a sinistra. Credo che avere questo abilità sia molto positivo per un giocatore”

 

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate