Di Stefano: “Milan, che euforia in spogliatoio! Furlani non solo coi tifosi…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Di Stefano ci porta dentro allo spogliatoio del Milan nel post Genoa: così hanno vissuto la vittoria la squadra di Pioli e il club

Dopo la preziosissima vittoria del Milan sul campo del Genoa di ieri sera, Peppe Di Stefano svela qualche retroscena dallo spogliatoio nell’immediato post gara. In una serata in cui è davvero accaduto di tutto, è interessante scoprire qualche dettaglio oltre ai tanti dei quali ci hanno già reso partecipi i social ufficiali del club attraverso foto e video. Intervenuto oggi a Sky Sport, chi era a Genova a pochi passi dall’ambiente Milan ci porta dietro le quinte: le parole di Di Stefano.

GIROUD PORTIERE, IBRA SCHERZA: “NON È MAI TROPPO TARDI…”

Il clima post Genoa

Innanzitutto, l’analisi dell’inviato parte dal derby, dopo il quale sono arrivate solo vittorie in campionato e due pareggi in Champions League:

“Tre settimane fa il Milan era reduce proprio da quel 5-1 contro l’Inter e venivano a mancare tutte le certezze. Fai tre partite splendidamente bene, incontri l’Inter, prendi 5 gol e sembrava un momento complicatissimo. Ma a Milanello si sono compattati, ma poi fai una cosa: riesci a blindare la porta nelle sei gare successive.

Serenità ritrovata dalle parti di Milanello dopo il derby. Spesso serve tempo per cambiare il vento dalle parti dei centri sportivi. È successo in così poche settimane che il Milan davvero si è compattato. Ieri c’era grande euforia nello spogliatoio. A me spesso piace raccontarvi non solo le partite, quelle le vedono tutti. Spesso è bello raccontare quel che magari vediamo noi e non gli altri”.

Allora, il giornalista entra nello specifico:

“Ho visto una compattezza di gruppo. E sembrerà banale quel che sto per raccontare, ma l’episodio finale di Giroud, vincere la partita che forse meritavi meno, ti lascia qualcosa. Ai giocatori, ai dirigenti… Abbiamo visto ieri Furlani a fine partita esultare non solo coi tifosi, ma anche nella zona spogliatoio. Anche Pioli euforico, nonostante abbia sempre quello stile compassato come nelle interviste”.

GIROUD ON FIRE, IL MILAN LO CELEBRA: NUOVA MAGLIA, NUOVO RUOLO

L’unica pecca

Il riferimento da parte di Di Stefano sull’amministratore delegato del Milan Giorgio Furlani è al video postato dal club, che ritrae il CEO correre verso il settore ospiti ed esultare insieme alla sua Curva. Tuttavia, come aspetto negativo della serata genovese c’è da sottolineare la doppia squalifica contemporanea di due elementi chiave come Theo Hernandez e Mike Maignan. Uno diffidato e ammonito, uno espulso con rosso diretto, salteranno entrambi il big match di domenica 22 ottobre a San Siro.

Questa la riflessione del volto di Sky:

“È stato fatto un gran lavoro su questa squadra. C’è solo una pecca ieri, che è quella della squalifica di Maignan e Theo Hernandez per la partita con la Juventus. E alla ripresa si parte con l’acceleratore già bello premuto, perché c’è la Juve, mercoledì il PSG e poi trasferta a Napoli. Però oggi il Milan guarda tutti dall’alto verso il basso”.

GENOA-MILAN, ORDINE: “IL MILAN ‘SFIGATO’ È TORNATO. OLIVIERO PORTIERE PROVETTO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

di stefano milan

Ultime news

Notizie correlate