Milan, Di Stefano: “Furlani e Moncada a Milanello, il motivo è chiaro”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Gli Stati Generali del Milan al gran completo a Milanello in vista della trasferta di Cagliari: il motivo raccontato da Peppe Di Stefano

Il Milan sta per svolgere l’ultimo allenamento prima di imbarcarsi in direzione Sardegna, dove domani alle 18:30 i rossoneri affronteranno il Cagliari. In vista di questa trasferta, i tre dirigenti principali Furlani, Moncada e D’Ottavio si sono recati oggi al centro sportivo. Direttamente da Milanello, l’inviato di Sky Sport per il Milan Peppe Di Stefano è intervenuto per raccontare l’accaduto e spiegarne il motivo, andando anche a dare qualche informazione di formazione.

DI STEFANO: “MILAN, DUE RIENTRI SU TRE! DAL DIALOGO MAIGNAN-PIOLI…”

Di Stefano: “Chance Adli. Davanti l’attacco del mercato”

Pioli decide di ruotare, perchè non può fare diversamente, considerando che chiaramente la rosa è più lunga dello scorso anno e che le prossime partite saranno molto difficili contro la Lazio in casa, il Borussia a Dortmund e poi nuovamente in trasferta contro il Genoa, prima della sosta. Ecco perché ruotare può essere la scelta giusta per dare spazio a tutti, per allungare la rosa e per tenere alta l’attenzione. A proposito di formazione, aspettiamo l’allenamento di oggi pomeriggio, ma da quello che ci risulta Pioli sta pensando sempre più ad Adli ne ruolo di play. Ed è una novità perché quest’anno non ha ancora giocato e perché sarebbe la prima per lui in quel ruolo. È rimasto proprio per fare il vice-Krunic. Ora che si è infortunato Adli si giocava una maglia da titolare con Reijnders, che poi magari giocherà altre partite nel ruolo di play, ma pare che per Cagliari Pioli possa scegliere proprio il francese. Adlì nasce mezzala, ha fatto spesso il trequarti soprattutto al Bordeaux ma domani andrà davanti alla difesa, magari con Loftus-Cheek e Reijnders ai lati”.

In attacco attenzione perchè anche lì ptorebbe cambiare qualcosa. Pioli potrebbe dare un turno di riposo a Leao e Giroud, per evitare di spremerli (hanno sempre giocato dal primo minuto in stagione). Potrebbe esserci un attacco nuovo, alternativo, inedito, l’attacco del mercato, lo definisco così, con Pulisic a sinistra, Chukwueze a destra e Okafor in mezzo. Jovic ancora non è al 100% della condizione. Queste sono ipotesi basate su quanto si è visto ieri, vedremo se verranno poi confermate dall’allenamento di oggi pomeriggio”.

DI STEFANO: “PERCHÉ IBRAHIMOVIC A MILANELLO? NON PER SÉ STESSO, MA…”

Di Stefano: “Tutti i dirigenti a Milanello per sostenere la squadra”

Oggi allenamento molto importante di una vigilia molto importante. Serve tenere il ritmo dell’Inter e proprio per questa ragione sono arrivat pochi minuti fa gli stati generali del club. Parlo di Giorgio Furlani, l’amministratore delegato, poiì c’è Geoffrey Moncada e c’è anche D’Ottavio, direttore sportivo. Tutti al fianco della squadra non solo per il pranzo ma anche per l’allenamento pomeridiano. Èuna partita che sembra semplice ma quando si gioca a Cagliari non è mai semplice. È una partita storicamente complicata e soprattutto il Milan ha voglia di tenere il passo dei nerazzurri lì davanti”.

Leao? Parliamo di un giocatore stratosferico, che ha già realizzato tre gol quest’anno nelle ultime tre partite. È uno dei giocatori più forti del nostro campionato, se non il più forte… un giocatore decisivo. I paragoni ci sono stati e verranno fatti col tempo e nel tempo, ma credo che il Milan si debba godere questo giocatore. Ieri ha parlato (LEGGI QUI LE SUE PAROLE) dicendo delle cose bellissime sul Milan. Ha specificato di aver rinnovato il contratto perchè vule restare in rossonero a lungo, vuole vincere la Champions League qui. Questo ovviamente ha fatto molto piacere alla società e a tutto l’ambiente rossonero. Leao potrebbe non giocare domani ma ripeto siamo all’allenamento di ieri, attendiamo quello di oggi pomeriggio. Immedesimandomi in Stefano Pioli immagino si sempre difficile tenere fuori il più forte, però è ovvio che bisogna anche centellinare le energie perché non si vuole rischiare nulla dal punto di vista dello stess fisico, non mentale perché giocare fa bene a tutto, ma ripeto c’è la possibilità che domani lui e Giroud possano non partire dall’inizio”.

MILAN, DI STEFANO: “CHE MENTALITÀ PULISIC! VI RACCONTO COSA HA FATTO IERI”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Di Stefano Milan

Ultime news

Notizie correlate