Di Stefano: “Milan, ora non pesa più! Così Pioli è più sereno”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Peppe Di Stefano ci avvicina a Dortmund-Milan: la probabile formazione, il clima e il tema della consapevolezza

A poche ore dal calcio d’inizio della seconda giornata di Champions League del girone F tra Borussia Dortmund e Milan, Peppe Di Stefano è intervenuto a Sky Sport 24 per dare gli ultimi aggiornamenti. In particolare, oltre alle scelte di formazione ormai acclarate da giorni, si è soffermato sul clima che si respira in quel di Dortmund e sull’atmosfera che circonda tutto il contesto del match. Inoltre, nel finale del suo intervento, l’inviato dà spazio anche a una riflessione sulla consapevolezza del Milan.

ESCLUSIVA, ORTMANN: “MILAN, DIFFICILE CHE IL BORUSSIA DORTMUND PERDA IN CASA…”

Polizia, sicurezza e allegria

Di Stefano parla direttamente dalla sede della sfida:

“Siamo qui nel cuore di Dortmund, ci sono tifosi del Milan arrivati da qualunque parte d’Italia e non solo. Saranno più di quattromila stasera, non solo 3813 all’interno del settore ospiti, ma soprattutto ce ne sono tanti anche in altri settori. C’è massima attenzione da parte della polizia, ci sono camionette ovunque, in ogni angolo della strada. Vi do anche questa particolarità: su un palazzo alla nostra sinistra c’è la polizia che dall’alto controlla e monitora istante dopo istante quel che accade in questa piazza dove c’è il ritrovo dei tifosi del Milan. Mi sembra ci sia molta pace e molta serenità. C’è grande attesa, grande voglia di giocare la partita questa sera di fronte al Muro Giallo, di fronte ai tifosi del Dortmund che saranno 81mila ma, ripeto, saranno 4 mila i tifosi rossoneri ad accompagnare, a spingere la squadra di Stefano Pioli. C’è grande allegria da queste parti”.

Poi, l’inviato Sky si concentra sugli avversari che affronteranno i rossoneri:

“È una squadra meno bella rispetto all’anno scorso, però è imbattuta in Bundesliga con 4 vittorie e 2 pareggi, anche se non ha mai incontrato club di primissima fascia. Ha una sconfitta nella partita contro il PSG, ha perso elementi importanti come Bellingham, che manca alla squadra di Terzic”.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “TUTTI CON LA PRIMAVERA! MUSAH-REIJNDERS È FILOSOFIA”

Viva le alternative

Allacciandosi a questo discorso, prosegue:

“Ne mancano 4 al Milan: Kalulu, Bennacer, Krunic e Loftus-Cheek. L’assenza degli ultimi due, però, non pesa. Non pesa nella testa perché in passato l’intenzione e la voglia era quella di giocare sempre e solo con i titolari, perché forse le alternative non c’erano. Adesso le alternative ci sono: stasera gioca Musah insieme a Reijnders e a Pobega. C’è molta più serenità e forse consapevolezza di avere una rosa molto più lunga. Non si cambia in attacco, e quindi Chukwueze, Okafor e Jovic partono dalla panchina. L’unico tedesco all’interno della rosa del Milan è Malick Thiaw, lui che è nato a Dusseldorf, a 60 km da qui. Oggi, tra l’altro, ci saranno famiglia e amici qui allo stadio per lui”.

Dato per certo ormai da giorni, riportiamo l’undici scelto da Stefano Pioli che scenderà in campo questa sera.

MILAN (4-3-3):

Maignan
Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez
Reijnders, Musah, Pobega
Pulisic, Giroud, Leao

All. Pioli

ESCLUSIVA, NICOLODI: “MILAN, SFRUTTA LEAO! OCCHIO, I RISULTATI DICONO IL CONTRARIO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

dortmund milan di stefano

Ultime news

Notizie correlate