Di Marzio: “Sfida a due per Lukaku, fattore tempo a favore del Milan”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

L’aggiornamento di Gianluca Di Marzio sulla sfida in Serie A per arrivare a Lukaku tra Milan e Napoli

Gianluca Di MarzioSky Sport ha parlato della situazione di Romelu Lukaku che se lo contendono Milan e Napoli nella finestra estiva di calciomercato. Il giornalista ha spiegato che il belga andrebbe da Conte ma il club azzurro deve cedere prima Osimhen. I rossoneri lo vogliono il prestito ma il Chelsea non apre al prestito ma solo allo sconto. Qui l’aggiornamento dell’esperto di mercato.

Il motivo per cui il Napoli deve attendere

Di Marzio ha ristretto a due le contendenti per arrivare a Romelu Lukaku: “La sfida per Lukaku a oggi è tutta tra Milan e Napoli”. Al momento il Napoli non può portare avanti questo affare: “Chiaro che i partenopei oggi non possono fare l’operazione perché non hanno ancora venduto Osimhen. Bisognerà capire per quanto tempo il Napoli completerà l’eventuale cessione di Osimhen. Il mercato della Premier deve ancora veramente partire. Lukaku andrebbe volentieri da Antonio Conte”.

Il Milan fa sul serio per Lukaku

A favore del Milan c’è il fattore tempo ma ancora c’è distanza con il Chelsea sulla formula: “non ha bisogno di fare cessione, ha un rapporto ottimo con il Chelsea, al momento al prestito non apre, magari apre allo sconto sulla clausola passando da 44 a 30-32, ci sarà da trattare anche sull’ingaggio visto che il giocatore ha due anni di contratto a 11-11,5. Si potrebbe abbassare quello che è il suo standard di ingaggio come ha fatto quando è passato alla Roma o anche quando è andato all’Inter. Lo farà? Quando vorrà decidere? Se vuole aspettare anche lui la fine dell’Europeo può tornare in campo il Napoli se nel frattempo il Napoli cederà Osimhen. Partita aperta ma il Milan fa sul serio”.

Ultime news

Notizie correlate