Derby Milan Inter, Padovan: “Pubblico penalizzato, comandano le televisioni”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Giancarlo Padovan si è espresso sulla decisione di spostare il derby tra Milan e Inter: ingiustizia per i tifosi, monopolio delle televisioni

Sta facendo discutere la scelta di spostare il derby tra Milan e Inter di lunedì, su questo si è espresso anche Carlo Pellegatti in esclusiva ai nostri microfoni. L’ultimo parere è arrivato da Giancarlo Padovan a TMW Radio. Si riflette sulla totale incuranza delle esigenze del pubblico, sono le televisioni a dettare legge.

Derby, pubblico in secondo piano

“Secondo me non sposta molto. Certo, queste decisioni non vanno mai più nella direzione del servizio del pubblico. Il pubblico da servire è solo quello televisivo e dobbiamo prenderne atto: le televisioni spostano una quantità di denaro nelle casse della Lega Serie A, che poi redistribuisce alle società. Che fanno quello che dice la Lega e quindi la televisione. Per rispettare le esigenze del Milan e avere una buona visibilità televisiva bisogna spostarla al lunedì: chi va allo stadio e chi lavora è penalizzato. Ma, ormai, le possibilità di vedere la partita attraverso tanti devices sono tante. Certo chi vuole andare a vederla allo stadio è penalizzato”.

Ultime news

Notizie correlate