Milan, Albertini: “Lopetegui coerente, ma il mio sogno è un altro”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il commento di Albertini su Lopetegui, favorito per andare ad allenare il Milan e sulle varie alternative

Demetrio Albertini ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport alla vigilia di Milan-Inter. L’ex rossonero ha parlato della possibile scelta futura di Lopetegui per la panchina, delle alternative e del suo personale sogno di vedere un italiano sulla panchina del diavolo. Qui un estratto delle parole di Albertini alla rosea.

Lopetegui compatibile al progetto Milan

Demetrio Albertini si è concesso a La Gazzetta dello Sport per parlare della sua ex squadra: il Milan. Sul nome di Lopetegui come prossimo allenatore, Albertini non ha chiuso: “Il progetto rossonero va in questa direzione e mi pare coerente al progetto la scelta di affidarsi a Lopetegui”.

Il sogno di Albertini per la panchina del Milan

L’ex mediano rossonero si è espresso anche sulle alternative rappresentate da Galtier e Gallardo: “Profili interessanti, anche se non vedo allenatori italiani e mi dispiace. Penso a De Zerbi. Sarei felicissimo di vederlo sulla panchina del Milan”. Albertini è andato, quindi, controcorrente rispetto ai desideri dei tifosi promuovendo l’eventuale scelta se ricadrà sull’allenatore spagnolo.

Ultime news

Notizie correlate