De Zerbi, Pedullà fa chiarezza: “Bayern e Juventus no, Milan… vedremo”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Alfredo Pedullà ha fatto il punto sulla situazione De Zerbi: tra l’accostamento alla Juventus, il Milan e il Bayern Monaco

La situazione di Roberto De Zerbi sta facendo tanto parlare di sé dopo l’addio al Brighton comunicato nella giornata di ieri: l’allenatore italiano è stato accostato in poche ore sia alla panchina del Bayern Monaco che a quelle di Milan e Juventus. In un video pubblicato sul proprio canale Youtube, Alfredo Pedullà ha parlato nel dettaglio della situazione di Roberto De Zerbi, precisando le situazioni di appunto Bayern Monaco, Milan e Juventus.

I perché dietro l’addio e il no al Bayern

L’ADDIO AL BRIGHTON E IL BAYERN MONACO – “De Zerbi ha lasciato il Brighton perché non c’era il feeling giusto per andare avanti. Il primo passaggio con i top club che l’hanno cercato non hanno portato a un accordo, perché i contatti anche con il Bayern ad aprile ci sono stati. De Zerbi in questo momento vuole una pausa di riflessione, vuole capire cosa fare, come fare e soprattutto quando farlo. Non avrebbe alcun tipo di problema se la pausa durasse un mese: De Zerbi non è il tipo che se lo chiama il grande club va alla cieca. Lui vuole prima capire se ci sono gli algoritmi, se non ci sono gli algoritmi, se il mercato è un mercato giusto, quanto può partecipare, quanto non può farlo, chi indica gli acquisti. De Zerbi è uno che ci mette la faccia, visto che poi i conti verrebbero presentati comunque a lui“.

De Zerbi e le voci su Juventus e Milan

JUVENTUS – “Quando risolvi un contratto con un club non nascono contatti dal nulla, non c’è al momento una cosa in stato avanzato. Il contratto non è stato interrotto col Brighton perché c’è una squadra dietro. Secondo voi, se la Juventus ha scelto Thiago Motta rispettando i prossimi passaggi col Bologna, all’improvviso la scelta cambia?“.

Mentre alcuni parlano già di contatti tra le parti, Pedullà ha affrontato nel finale l’argomento rossonero.

MILAN – “Se il Milan penserà a De Zerbi lo vedremo, abbiamo parlato della selezione fatta e di Fonseca… ma i cavalli si vedono allo striscione, prima no. Perché non ci ha pensato? Il Milan in questo momento, fino a prova contraria che in questo momento non c’è, intende non prendere in considerazione profili italiani. Il perché non lo so ma lo posso immaginare. Al momento, non c’è una trattativa, e se ci dovesse essere la racconteremo“.

Ultime news

Notizie correlate