Milan, si apre la pista De Zerbi: il possibile scenario per la panchina

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’addio al Brighton di Roberto De Zerbi apre un possibile nuovo scenario per la panchina del Milan del futuro: il punto della situazione

Oltre al quarto titolo consecutivo del Manchester City, la notizia più importante del weekend di Premier League è stato l’addio di Roberto De Zerbi al Brighton: ora l’allenatore italiano è libero, così come è libera dalla prossima stagione la panchina del Milan. La Gazzetta dello Sport questa mattina ha fatto un collegamento che i tifosi rossoneri si aspettavano dopo la notizia dell’addio: per il quotidiano, Roberto De Zerbi “guarda con interesse alle manovre del Milan. Ma andiamo nel dettaglio.

Identikit perfetto

Il Diavolo, scrive il quotidiano, “si è già fatto sentire in tempi non sospetti”, tempi nei quali la clausola per liberarlo dal Brighton (contratto fino al 2026) pesava 15 milioni di euro. Ora, con l’addio a causa del “mancato accordo per andare avanti” causato principalmente dalle politiche del club, il profilo del tecnico di Brescia potrebbe entrare fortemente tra i candidati per la panchina rossonera. De Zerbi, continua la rosea, “combacia per molti aspetti con l’identikit del nuovo allenatore tratteggiato dai dirigenti del Milan“, oltre al fatto che “accende l’entusiasmo dei tifosi“. Insieme agli altri nomi portati avanti dal quotidiano (Fonseca, Gallardo, Van Bommel e Scaloni), si inserisce anche l’ex allenatore del Sassuolo: tutti, chiude la rosea, “hanno avuto almeno un contatto con il Milan in queste settimane“.

Ultime news

Notizie correlate