Passerini: “Milan, ecco perchè De Zerbi resta nel mazzo dei candidati” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Tra Fonseca e De Zerbi, il punto sulla situazione legata alla futura panchina del Milan con il giornalista Carlos Passerini

Il mondo Milan continua a interrogarsi sul prossimo allenatore. Il nome di Paulo Fonseca resta in pole position, ma la notizia della separazione consensuale tra Roberto De Zerbi e il Brighton, che di fatto elimina il problema della pesante clausola rescissoria dell’italiano, ha riaperto una pista che sembrava essersi ormai raffreddata definitivamente. Di questo abbiamo parlato con il giornalista del Corriere della Sera Carlos Passerini, intervenuto in esclsuiva ai microfoni di Radio Rossonera.

“Il favorito è ancora Fonseca”

Su De Zerbi: “Cosa vi so dire? In primis che è mio vicino di casa. È un ottimo allenatore che conosce il calcio italiano e il Milan. Però, da quello che risulta a me, è un po’ più indietro rispetto ad altre figure che sono state sondate nelle ultime settimane. Secondo me una scelta non è stata ancora fatta dal Milan, le prossime due settimane saranno decisive. Da quello che mi risulta quella di Roberto è una candidatura che c’è sempre stata, soprattutto adesso che non dovrebbe esserci più questa clausola milionaria da pagare. Però, per le dinamiche con cui si è sviluppata la situazione, oggi non è il candidato favorito, quello è ancora Fonseca. Però, siccome la scelta non è ancora stata fatta… Sono giorni caldi, abbiamo capito che tutto o quasi può succedere. Per questo continuiamo a tenere anche De Zerbi nel mazzo”.

Perché Fonseca è in vantaggio? “Credo per una questione anche un po’ di tempistiche. È da qualche settimana che il suo profilo viene sondato, mentre quello di De Zerbi è stato lasciato da parte per qualche settimane per questa clausola di 15 milioni di euro che il Milan non aveva intenzione di pagare. È chiaro che oggi che De Zerbi ha sciolto il suo contratto con il Brighton, e quindi potrebbe arrivare a titolo gratuito, una riflessione si potrebbe fare. Ma detto questo, con Fonseca si parla già da qualche settimana. Al momento è in vantaggio ancora lui. Ci sono anche altri profili con cui procedono le consultazioni da quel che mi risulta, non solo Fonseca. Queste due settimane saranno fondamentali, anche perché più in là non si può andare”.

 

Ultime news

Notizie correlate