Milan, De Ketelaere scagiona Pioli: Romano e l’accelerata dell’Atalanta sul riscatto

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

De Ketelaere è cresciuto notevolmente all’Atalanta rispetto al Milan: il belga però non incolpa Pioli, intanto l’Atalanta si muove per il riscatto

Charles De Ketelaere sembra un altro giocatore all’Atalanta rispetto a quello che era al Milan: Fabrizio Romano ha dato aggiornamenti sul riscatto. Con Stefano Pioli non è mai scattata la scintilla e dopo solo una stagione al Milan De Ketelaere è passato all’Atalanta in prestito con diritto di riscatto a determinate condizioni. Con Gasperini il belga è esploso: 14 gol e 9 assist tra tutte le competizioni spingono l’attaccante verso la permanenza a Bergamo. Romano ha dato le tempistiche dell’accordo, De Ketelaere si è scusato per il livello al Milan e ha difeso Pioli.

Tra Milan e Atalanta

Ieri l’Atalanta ha vinto per 2-0 contro il Lecce, De Ketelaere ha siglato il 10 gol in campionato e si è espresso così a Sky:

Il diverso rendimento tra Milan e Atalanta: “Mi dispiace non aver potuto fare quello che ho fatto qui all’Atalanta, ho sempre avuto il sogno di giocare per il Milan, ma io guardo sempre avanti. Abbiamo fatto una bella stagione all’Atalanta e mercoledì possiamo migliorarla”.

Poi il belga interviene sulle colpe di Pioli: “Non sta a me dirlo, non è solo una questione di Pioli, io qui sono cresciuto tanto, un anno in più in Italia mi ha aiutato”.

Romano fa il punto su De Ketelaere

Sembra ormai scontato che dopo questa stagione l’Atalanta voglia ancora puntare su De Ketelaere. Fabrizio Romano ha dichiarato su X come i nerazzurri stiano accelerando i tempi con l’obiettivo di completare l’accordo per il cartellino dell’ex Milan subito dopo la finale di Europa League, si attendono i passaggi formali. Le cifre: diritto di riscatto fissato a 23 milioni, più 4 milioni di bonus e una percentuale del 10% sulla futura rivendita.

Ultime news

Notizie correlate