Gasp: “De Ketelaere, non è tutto buono! Ecco perché mi stuzzica. Viene dal Milan…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Gasperini, bastone e carota con De Ketelaere: le sue parole post Sassuolo-Atalanta con gol del belga

Buona la prima per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e Charles De Ketelaere: la prima giornata a Sassuolo finisce con uno 0-2 in favore dei bergamaschi. A trovare il primo gol della Dea è proprio il belga di proprietà del Milan, che dopo essere subentrato ha siglato subito la rete del vantaggio. Primo gol in Serie A, dunque, per De Ketelaere, che dopo 21 tentativi trova la gioia al 22esimo e con la nuova maglia. È lui l’uomo che mancava alla Dea? Questa una delle domande poste da DAZN nel post gara al tecnico. Di seguito, anche tutte le altre e le risposte riportate dal sito di Alfredo Pedullà.

L’intervista

Questo il pensiero di Gasperini sulla prestazione dei suoi:

“Il primo tempo è stato equilibrato, nel complesso è stata una buona partita e la nostra vittoria è sicuramente meritata. Si è giocato in un clima infernale, faceva veramente caldo. Nella ripresa abbiamo inserito gente di qualità che ha alzato il livello spostando l’ago della bilancia. La nostra è stata una partita molto attenta anche in fase difensiva e questo ci permette di lavorare bene”.

De Ketelaere è il giocatore che mancava? 

“Probabilmente sì, tanti fanno l’accostamento con Ilicic, direi che è un po’ presto e le caratteristiche sono diverse però viene da un ambiente come quello del Milan e parte un po’ avanti rispetto a chi arriva dall’estero. Però non è tutto buono quello che ha fatto oggi. Ci sono ancora cose da fare ma questo è ciò che mi stuzzica di più. Lui e Scamacca devono ritrovare una buona condizione, però questo è l’ambiente ideale e andando avanti con le settimane non possono che crescere”.

Zapata via? 

“Se sta bene lo faccio giocare, non mi metterò mai di traverso a una sua scelta. Devo tanto a giocatori come lui e Muriel, che decideranno cosa fare in accordo con la società. Se restano sono felice di continuare ad allenarli, se andranno via lo sarò altrettanto per loro”.

La partita del belga

Prima di esordire in maglia nerazzurra (oggi bianca, da trasferta) Charles ha dovuto aspettare il secondo tempo contro il Sassuolo al Mapei Stadium. All’intervallo, infatti, Gasperini sceglie di sostituire Duvan Zapata proprio con il belga, schierato come attaccante insieme a Gianluca Scamacca nel 3-5-2 disegnato dal tecnico. Prima un colpo di testa schiacciato e finito alto, poi un mancino che si stampa sulla traversa. Sembrava un’altra serata sfortunata per De Ketelaere. Invece, un cross sul secondo palo viene impattato in volo dal 17, Consigli respinge ma l’orologio del direttore di gara vibra: il pallone è entrato. Prima firma italiana per l’ex Milan, sicuramente il più atteso di giornata.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

de ketelaere gasp

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate