Milan, torna di moda il vecchio pallino David e c’è un motivo

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan continua a pensare al suo centravanti: dall’orbita rossonera non esce il nome di Jonathan David

Non tantissimi, ma come ha sottolineato questa mattina anche Mauro Tassotti di nomi nella rosa dei candidati per il prossimo attacco del Milan ce ne sono 4 o 5: tra questi è da considerarsi ancora Jonathan David, che sembrava più defilato. Lo sottolinea il Corriere dello Sport, che riporta alla luce il motivo per il quale è ancora sulla lista della dirigenza.

Il prezzo cala, non per i gol

Fino a qualche mese fa, i principali dubbi sul suo conto (principalmente da parte della tifoseria) era per il suo rendimento applicato ai numeri. Per semplicità: i gol, che sono rimasti solo 5 da agosto a dicembre nella corrente Ligue 1. Poi, però, dopo la svolta datagli da Fonseca dal punto di vista del minutaggio, è tornato a trascinare il Lille. Oggi conta 22 reti e 7 assist in tutte le competizioni.

Dati che, come scrive il quotidiano, non passano inosservati. Anzi, per il CorSport il Milan è sempre rimasto interessato al canadese, tanto che in via Aldo Rossi sono ben consapevoli della sua situazione contrattuale. David è legato al Lille fino al giugno 2025 e, per questo, il suo prezzo è inferiore ai 50 milioni che i francesi chiedevano un anno fa.

Ultime news

Notizie correlate