Bianchin: “J. David in difficoltà! Il Milan ora ha un piano”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il Milan e Jonathan David, separati dalle Alpi, sono in crisi: Luca Bianchin spiega perché la cosa può avvicinare il canadese già a gennaio

Crisi per crisi annulla la crisi? Il Milan e Jonathan David si stanno corteggiando già da diversi mesi: quest’estate, i rossoneri hanno cercato di portarselo a casa senza riuscire però a convincere il Lille a scendere sotto l’enorme cifra di 60 milioni di euro. Ora, la situazione sembra essere completamente diversa. Il Milan, in crisi in campionato con 2 punti nelle ultime 4 partite, ha sempre più palesemente bisogno di una punta da affiancare ad Olivier Giroud: il ripiego estivo Luka Jovic non sta convincendo e né Stefano Pioli né il giocatore stesso vedono Noah Okafor funzionare nel ruolo di numero 9. Jonathan David, dall’altra parte delle Alpi, sembra aver perso la motivazione per vestire la maglia del Lille:

Jonathan David è in una crisi da chiamare i soccorsi: non segna da 10 partite, pare involuto e ha perso il posto da titolare. Peggio di così, è dura. Il Milan paradossalmente da qui può trarre un vantaggio. Segue David da anni, ha provato a prenderlo in estate e ora può riprovarci, puntando a spuntare un prezzo inferiore. Già a gennaio? Perché no…“.

DI CHIARA: “MILAN, 3 RAGIONI TI PORTANO JONATHAN DAVID A GENNAIO!”

I dolori del giovane David

In un approfondimento sulle colonne della Gazzetta dello Sport, Luca Bianchin spiega perché il Milan può trarre vantaggio da un momento di estrema difficoltà per l’attaccante canadese Jonathan David, tra i gol che non arrivano e le voci di calciomercato che si fanno sempre più insistenti.

David per gradimento è il primo nome. Storicamente è valutato 60 milioni, cifra che il Milan non può spendere in estate, figurarsi a gennaio. Eppure quel prezzo è già sceso, perché il contratto con il Lilla scadrà nel 2025 e i giocatori a scadenza per il Milan – Chukwueze e Pulisic spiegano – sono una priorità. David un anno fa rivaleggiava per gol con Mbappé, ormai fa la comparsa. Non solo tra i bomber, con due miseri gol contro i 13 del parigino, ma anche nel suo Lilla, dove la panchina non è più un tabù. Anzi, domenica nell’1-1 con il Tolosa, altro club di proprietà RedBird, David ha giocato da titolare – dopo tre gare da riserva – soprattutto grazie alla squalifica del rivale Yazici. Ma la sostanza non è cambiata: zero reti, tanti errori e un 2 in pagella dell’Equipe, oltre che del quotidiano locale La Voix Du Nord. Insomma, è crisi nera, visto che un anno fa, di questi tempi, il canadese aveva 9 gol in 13 turni di campionato“.

DI MARZIO: “ADAMS, VEIGA, MARCANDALLI: 7 NOMI DI CALCIOMERCATO CALDI IN CASA MILAN”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate