ESCLUSIVA – Ciofani: “Giroud top per il Milan, Camarda? Gestione non facile, perché…”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Le dichiarazioni esclusive di Daniel Ciofani sul ruolo decisivo di Olivier Giroud al Milan e la gestione di Francesco Camarda

Daniel Ciofani è intervenuto in esclusiva nel corso della puntata di Lunch Press su Radio Rossonera per parlare dei temi di attualità sul Milan. L’attaccante della Cremonese ha elogiato la prestazione di Olivier Giroud da portiere nel finale di Genoa – Milan, ribadiro l’insostituibilità attuale in attacco del numero 9 francese per le sue caratteristiche tecniche che si adattano perfettamente al gioco di Stefano Pioli. L’ex centravanti del Frosinone ha detto la sua opinione anche sull’apporto che può dare Noah Okafor sia come ricambio di Giroud che per far rifiatare Leao ed è stato coinvolto sulla gestione dell’esplosione del talento di Camarda. Qui per un estratto delle dichiarazioni esclusive di Ciofani ai nostri microfoni.

RUMMENIGGE: “NEMMENO IL MILAN SA COME HA VINTO LO SCUDETTO DUE ANNI FA”

Ciofani, Giroud caratteristiche uniche per il Milan

“Portiere forte ed efficace. Un pò come da attaccante, sembra non bello da vedere, ma anche in porta è stato molto efficace”. Ciofani ha continuato così sul 9 del Milan: “Giroud è talmente importante che continuano a comprare attaccanti, che pensano possono giocare al suo posto ma alla fine lui farà sempre e comunque la differenza perché ha delle caratteristiche uniche e per questo Milan che ha giocatori che ripartono e sono veloci uno come lui è fondamentale per creare le ripartenze. Un giocatore che prima di tutto è un uomo con la U maiuscola per cui sentirsi stimato e a casa lo fanno rendere anche al di sopra del suo dato anagrafico. Lui è un top per quel tipo di gioco. Il problema è che oggi si vuole per una mezza partita fatta bene deve giocare Okafor, ma se Okafor gioca dall’inizio una partita fa gol quella dopo magari non la prende nonostante per me sia un giocatore forte, ma il suo ruolo non è il vice Giroud ma un’alternativa a Leao. Hanno provato a prendere Jovic, che è ancora in ritardo di condizione”.

MILAN, FREY SU MAIGNAN: “ROSSO SEVERO”. POI CITA IL PRECEDENTE

Okafor, qualità diverse da Giroud

“Non abbiamo un’alternativa a Giroud, è un giocatore che può giocare lì con caratteristiche diverse. Le caratteristiche di Giroud sono uniche e difficili da replicare. Se vuoi giocare con un altro giocatore e fare lo stesso gioco che fai con Giroud non puoi. Con Okafor puoi attaccare più lo spazio. La palla poi qualcuno la deve pulire e il ruolo che fa Giroud di pulire la palla non riescono a farlo gli altri. Se vai a vedere le giocate, la velocità e le skills di Okafor rispetto a Giroud tra virgolette non c’è paragone, però su cross, presenza dentro l’area, personalità, sponda fatta bene per aprire varchi per gli altri su questo Giroud a oggi nel Milan non ha eguali”.

ESCLUSIVA – MILAN, IL BILANCIO SVELA L’ACCORDO SULLA MULTA DI LEAO

Gestione difficile per Camarda

“Non lo so come si fa a gestirlo. Non è facile, perché bisognerebbe conoscere il ragazzo e il Milan cosa vuole fare. Si devono creare le condizioni giuste per portarlo in prima squadra, perché poi se arriva tre volte tra i grandi, fa 3 spezzoni e non convince che facciamo…. I giovani sono ancora più fragili e sono esseri umani che si stanno formando. Viviamo in un momento in cui anche io faccio fatica a dare i consigli ai giovani, perché il mio essere stato giovane è stato molto diverso: non c’erano i social e le sponsorizzazioni. Io ho avuto uno sponsor a 30 anni. A livello di social qualsiasi cosa che viene fatta, Camarda adesso è sulla bocca di tutti che qualsiasi cosa faccia viene detto di portarlo in prima squadra, perché adesso è talmente tanto bravo e forte che ogni cosa gli riesce bene e anche quello che gli riesce male non fa notizia e poi quando arrivi in prima squadra è tutto per 2-3-4 e quando fai male i primi entri in un tritacarne”.

ESCLUSIVA – GALLI: “CAMARDA, SALTO A UNA SOLA CONDIZIONE. LO CRESCEREI COSÌ”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ciofani Milan

 

 

Ultime news

Notizie correlate