Trequartista

Trequartista

Il 30 gennaio 2021 il Milan giocava a Bologna la prima gara del girone di ritorno del campionato 2020/2021.

Primi in classifica, gli uomini di Stefano Pioli si avvicinavano alla trasferta in terra emiliana con parecchie assenze, ma soprattutto un dubbio tremendo: chi avrebbe giocato dietro la punta Zlatan Ibrahimovic?

L’assenza di Diaz e Calhanoglu portò il mister a valutare a lungo le ipotesi Daniel Maldini e Rade Krunic, con il bosniaco che non era però al top della condizione.

Ma alla fine la scelta cadde su Rafael Leao, outsider per quel ruolo, che disputò una partita di intelligenza tattica e sacrificio per guidare i suoi compagni alla vittoria.

Oggi, 9 mesi dopo, la situazione è verosimilmente la stessa, così come lo sono i dubbi.

Milan in alto in classifica, con qualche defezione di troppo soprattutto nel reparto dei trequartisti, dove Brahim ha contratto il coronavirus e Messias è ai box a causa di un retto femorale malconcio.

Maldini e Krunic, rispettivi titolari delle ultime due gare ufficiali dei rossoneri, si stanno giocando una maglia da titolare.

Mentre l’italiano, rispetto ad una stagione fa, ha acquisito un minutaggio ed una fiducia sempre maggiore da parte dello staff tecnico, il bosniaco è invece rientrato dalle vacanze con un piglio diverso, salvo poi essere fermato per più di un mese a causa di un infortunio muscolare patito durante il riscaldamento della gara tra la sua selezione nazionale e la Francia.

Daniel ha fatto vedere luci ed ombre tra Verona e Porto, Rade ha avuto un ottimo impatto nel secondo tempo contro gli scaligeri mentre in Portogallo ha faticato molto.

Tra i due litiganti, la terza scelta, quella a sorpresa, potrebbe prevedere l’inserimento dello stesso protagonista della scorsa stagione, ossia quel Rafael Leao che ha dimostrato di poter fare quel ruolo.

Il problema fondamentale, in tutto questo, è rappresentato dalla condizione di Ante Rebic, che a gennaio fu decisivo ma che questa volta, a causa della contusione rimediata sabato scorso, dovrebbe partire al massimo dalla panchina.

Quindi, l’unico modo per spostare il portoghese potrebbe essere dato dal dirottamente di Saelemaekers a sinistra, con Castillejo a destra e il 17 a supportare uno tra Ibra e Giroud.

9 mesi sono passati da quella partita, ma la situazione è ancora la stessa.

Se non peggiore.

Chi giocherà dal primo minuto sabato sera a Bologna nel ruolo di trequartista?

Leggi QUI Moncada in Portogallo: ecco chi sono Handel, Palhinha e Paulo Bernardo

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan