Criscitiello: “Risvegliato Maldini e Pioli out dopo il derby… E adesso?!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Tra progetto, corsa scudetto e il “Pioli out” dopo il derby, Criscitiello ha parlato del momento in casa Milan

Nel classico editoriale del lunedì sul portale online Sportitalia, il direttore dell’emittente Michele Criscitiello ha parlato del Milan di Stefano Pioli, criticatissimo dopo il derby perso 5-1 con l’Inter ma che al momento si ritrova in testa alla classifica, proprio insieme ai nerazzurri. Al grido de “il calcio non si fa più con i sentimenti“, Criscitiello ha parlato del progetto rossonero, della corsa scudetto e soprattutto di chi voleva Pioli lontano dal Milan dopo la roboante sconfitta nella stracittadina.

CRISCITIELLO: “AMMAZZARE IL CAMPIONATO? IL MILAN NON NE HA LE CAPACITA’, MA L’INTER…”

“Il calcio non si fa più con i sentimenti”

“Purtroppo, o per fortuna, il calcio non si fa più con i sentimenti. Quelli devono appartenere ai tifosi e non agli addetti ai lavori. E’ brutto dirlo ma è così: un derby vale 3 punti, è una partita normale e i calciatori che oggi giocano con la maglia del Milan domani te li ritrovi con quella dell’Inter. Il derby è bello per la gente e se perdi 5-1 ti fuma il cervello (e non solo) ma chi fa calcio non può farsi distrarre da un bruttissimo risultato se resta un episodio isolato. Accetto il giudizio “Pioli con Inzaghi non ci capisce mai nulla” perché è vero se perdi tutti quei derby; non può essere un caso, ovvio, ma non puoi accettare che una partita ti faccia crollare tutte le certezze costruite. Infatti il Milan ha dimostrato grande maturità dopo il derby. Il Milan avrà ancora pagine nere nel suo libro, come le avrà l’Inter che con il Sassuolo ha capito che lo scudetto può vincerlo ma non sarà una passeggiata con la bici sul lago di Como”.

CRISCITIELLO: “MILAN, SI FA COSÌ! FURLANI FA I FATTI, IL NOME NON BASTA…”

Criscitiello e il progetto Milan

“Dopo il derby avevano affossato il mercato estivo, avevano risvegliato Maldini da Miami e avevano esonerato Stefano Pioli. Ci vuole equilibrio. Distruggere il Milan per i 90 minuti nel derby ci sta ma devi commentare quella partita e non il progetto. Una squadra nuova ha bisogno di tempo e Moncada ha preso tutti giocatori funzionali al progetto pagandoli di media 20 per rivenderli a 50. Si può puntare allo scudetto ma Napoli, Inter e Juventus hanno più armi del diavolo. Intanto chi è arrivato in estate sta facendo già la differenza. Nota a margine: Kjaer dopo l’infortunio non è più un calciatore da Milan ad alti livelli. Serviva un difensore top vicino a Tomori”.

L’EX DS: “MONEYBALL? SU DI LUI MALDINI E MASSARA AVEVANO RAGIONE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

criscitiello milan pioli

Ultime news

Notizie correlate