Criscitiello: “Ammazzare il campionato? Il Milan non ne ha le capacità, ma l’Inter…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Il pensiero del direttore di Sportitalia Michele Criscitiello in merito alla nostra Serie A, alle possibili squadra favorite alla vittoria finale e al Milan

Alla viglia dell’inizio di questo nuovo campionato di Serie A, i pensieri di gironalisti ed opinionisti erano più o meno unanimi: lo scudetto sarà un affare a quattro tra Inter, Milan, Napoli e Juventus. Archiviate 4 giornate di campionato, solo una di queste squadre è riuscita a mettersi in mostra e a prendersi lo scettro di favorita assoluta alla vittoria finale: l’Inter. 12 punti fatti su 12 a disposizione, 13 gol fatti a fronte di uno solo subito… Numeri decisamente importanti per una squadra che fino ad ora in stagione ha sbagliato una sola gara, quella di ieri sera contro la Real Sociedad in Champions League. Eppure, il direttore di Sportitalia Michele Criscitiello è convinto che nessuna delle quattro grandi favorite (Inter, Milan, Napoli e Juventus) possa ammazzare il campionato come fatto lo scorso anno dal Napoli di Spalletti, nemmeno questa Inter.

Criscitiello: “Ci sarà equilibrio fino alla fine”

Il giornalista Michele Criscitiello ha parlato ai microfoni di Sportitalia esprimendo la sua opinione sul campionato di Serie A. A parere suo, sarà un annata più equilibrata rispetto allo scorso anno, quando il Napoli allenato dall’attuale commissario tecnico della Nazionale italiana Luciano Spalletti ha dominato dal primo all’ultimo minuto giocato. Nessuna delle quattro grandi favorite, per motivi diversi, ammazzerà il campionato secondo lui. Le parole di Criscitiello: “Quest’anno non sembra esserci la squadra del Napoli di Spalletti che ammazza il campionato. Quindi ci sarà equilibrio fino alla fine. L’Inter può essere la favorita per come ha cominciato ma non la vedo una squadra che può già mettere il punto fin dall’inizio. Il Milan non ne ha le capacità, il Napoli quest’anno fatica, e la Juventus non è certo la favorita per ammazzare il campionato“.

Criscitiello dopo la querela: “Gravina non sa la differenza tra critica giornalistica e diffamazione”

Qualche giorno fa, Criscitiello aveva anche parlato di Nazionale. Il direttore di Sportitalia non ha mai nascosto tutta la su amarezza per la mancata qualificazione degli azzurri ai Mondiali in Qatar e il suo dissenso per le mancate dimissioni conseguenti di CT e presidente della FIGC. Dopo essere stato fortemente critico verso Mancini e soprattutto verso Gravina con i suoi toni sempre particolarmente frizzanti, il presidente della FIGC ha querelato il gironalista per diffamazione. La riposta di Criscitiello, come ampiamente prevedibile, non si è fatta attendere: “Il presidente Gravina non riconosce la differenza tra critica giornalista e diffamazione. Non abbiamo nulla da temere. Questa nazionale e la gestione della FIGC è indecente. Chi non ci porta al Mondiale si deve dimettere. Tavecchio si è dimesso e si è beccato tutte le critiche. Gabriele Gravina è ancora lì e prova difendersi nei tribunali. Noi siamo una televisione libera, facciamo un’informazione libera e non abbiamo paura di fare infomazione. La data è il 22 novembre: ci saremo”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Criscitiello Milan

Ultime news

Notizie correlate