il 04/09/2023 alle 09:43

Criscitiello: “Milan con idee e personalità! Pausa, un nervoso senza precedenti…”

0 cuori rossoneri

Tre vittorie dopo una sessione di calciomercato di spessore, idee e personalità: Michele Criscitiello sull’inizio di campionato del Milan di Stefano Pioli

Nel classico editoriale del lunedì sul portale online dell’emittente, il direttore di Sportitalia Michele Criscitiello ha commentato i segnali positivi arrivati dal Milan di Stefano Pioli nelle prime 3 giornate di Serie A. Dopo un mercato di “spessore, idee e personalità“, la squadra è partita bene in attesa del primo, vero grande esame della stagione.

criscitiello milan

Il cammino continua

In attesa del derby “per pesare realmente la squadra”, Criscitiello prosegue sulla linea di un Milan che conferma un mercato rivoluzionario, anche se la scelta di Jovic non convince pienamente.

“Una delle cose che odio di più nel calcio è la sosta di settembre. Neanche inizi che ti devi fermare. Calendario Nazionali senza senso. Un nervoso senza precedenti. Le partite di agosto vanno prese sempre con il beneficio del dubbio ma qualche segnale, nel bene o nel male, lo abbiamo visto. Il Milan conferma quanto di buono fatto vedere sul mercato. Una sessione di spessore, idee e personalità. Tutto ebbe inizio contro il popolo rossonero che non si capacitava perché, uno come Maldini, fosse stato fatto fuori dalla sera alla mattina. Il tempo poi spiega molte cose. Belle e brutte. Il Milan è partito forte ma la prima vera prova è stata superata brillantemente. E’ anche vero che i rossoneri nelle prime due giornate hanno vinto con Bologna e Torino, non proprio due dichiarate alla retrocessione diretta. La vittoria senza mezzi termini di Roma ha lanciato le ambizioni e le speranze di Pioli. La squadra gioca bene e molti acquisti sono stati mirati. Jovic arriva al 90′ ma è una ruota di scorta; buona ruota di scorta ma sicuramente in quel ruolo si doveva fare meglio. Intanto si aspetta il derby per pesare realmente la squadra. E capire se il mercato ha ridotto la distanza rispetto ai derby di Champions”.

I record negativi di Mourinho

Il secondo passaggio dell’editoriale di Michele Criscitiello è dedicato alla Roma di José Mourinho, che dopo la sconfitta con il Milan di venerdì sera è ancora ferma a 1 punto in Serie A ottenuto alla prima in casa contro la Salernitana di Paulo Sousa (e di Antonio Candreva).

“Intanto Mourinho, a Roma, continua a battere tutti i record negativi. Dagli anni 50 la Roma non partiva così male nelle prime tre. All’epoca 0 punti, adesso 1 di rimonta. La colpa è anche dei tifosi che consentono tutto al portoghese e lo seguono come un Vangelo. Ma Vangelo non lo è. I romanisti, per molto meno, hanno messo in croce signori allenatori che avevano raggiunto anche traguardi importanti. Mourinho, invece, gode di stima incondizionata come se fosse il Mourinho di Milano con gli interisti che comunque gli devono una Champions. I tifosi giallorossi non gli devono nulla se non un grazie per la Conference ma sappiamo che le società si mantengono sulla Champions e le ambizioni cambiano se arrivi tra le prime 4. Cosa che Mourinho non ha fatto per due anni, neanche quando alla Juventus hanno tolto i punti per l’Europa. Il mercato è stato importante. Certamente fatto da nomi e figurine ma questa squadra gioca troppo male per avere ambizioni europee e il terzo anno di Mourinho è iniziato come sono finiti i due precedenti”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

criscitiello milan

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *