Crespo: “Maldini, un capitano esemplare! Dopo Istanbul…”

DiDavide Giovanzana

Mar 1, 2022

L’ex attaccante di Milan e Inter Hernan Crespo ha raccontato Maldini e Zanetti alla Gazzetta dello Sport.

Che capitano è stato Maldini?
“Al Milan ci sono stato solo una stagione, ma lui è stato il primo a darmi una mano per ambientarmi. Venivo da un periodo non semplice, qualche infortunio di troppo: ricordo le sue parole d’incoraggiamento. E poi ricordo Istanbul, come faccio a dimenticarlo?”

Già, Paolo che segna il primo gol nella finale contro il Liverpool, lei realizza gli altri due poi l’inimmaginabile
“Una notte che mi è entrata nell’anima e da lì non se ne andrà mai più. Si è detto che nell’intervallo stavamo già festeggiando: balle. Ricordo che io e Paolo, e anche Sheva, parlavamo di come poter segnare il quarto gol, altro che festeggiamenti.”

-Leggi QUI anche “Milan-Inter, il giorno è arrivato: i dubbi di Pioli”-

La qualità principale di Maldini capitano?
“Dava l’esempio, giocava anche quando aveva dolori tremendi alle ginocchia. Soffriva, ma era lì, in campo, a lottare per la squadra. E quando vedi uno così è naturale seguirlo. Il capitano deve avere comportamenti ineccepibili, deve essere un punto di riferimento. Paolo lo è stato, e lo è anche adesso da dirigente.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan