Crespo: “Credo che il derby di domani sia più importante per il Milan: ecco perché”

DiDavide Giovanzana

Apr 18, 2022

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex bomber di Milan e Inter Hernan Crespo ha provato a giocare il derby di domani sera.

Il colpo su colpo tra Milan e Inter martedì trasloca in Coppa Italia: c’è in ballo un posto in finale o qualcosa di più?
“Direi che ci si gioca molto più, decisamente. Arrivati a questo punto della stagione, con le due squadre separate da due punti in classifica e a cinque giornate dalla fine, questo derby di Coppa potrà avere effetti anche sulla lotta scudetto”.

Chi ha più da guadagnare?
“Il Milan, per due motivi. Primo, perché l’opportunità di alzare un trofeo metterebbe i ragazzi di Pioli di fronte a un traguardo logico per il percorso fatto, i cicli si aprono iniziando a vincere e questo è il momento. E poi c’è la carica che un successo, o il passaggio del turno visto che si può andare avanti anche con un pareggio, in un derby può lasciare nelle gambe e nella testa dei giocatori. Ricordiamoci sempre di quell’asterisco nella classifica dell’Inter, che deve recuperare il match col Bologna: eliminare i nerazzurri dalla Coppa può dare al Milan lo slancio giusto per la volata finale, e far vacillare qualche certezza tra gli uomini di Inzaghi”.

L’Inter ha ripreso a macinare gol e avversari, il Milan si è rimesso a correre mentre Maignan è imbattuto da sette partite.
“Inzaghi ha ritrovato le geometrie e gli equilibri che solo Brozovic sa garantire e la squadra si è rimessa in moto. Il Milan non ha avuto passaggi a vuoto veri e propri, quanto piuttosto delle frenate dovute alla mancanza di cattiveria sotto porta. Il gioco non è mai mancato, mancavano i gol e con il Genoa sono finalmente arrivati. Al derby rossoneri e nerazzurri arrivano alla pari, sarà una resa dei conti spettacolare”.

Leao si è sbloccato dopo quasi due mesi senza segnare. Sarà lui l’uomo per spaccare la partita martedì?
“È tornato a far gol proprio a ridosso del derby ed è un ottimo segnale. Adesso gli manca l’ultimo step, riuscire a incidere con una rete anche in una partita così”.

Giroud l’ha già fatto, regalando al Milan il 2-1 in rimonta sull’Inter in campionato. Il finale di stagione passerà da lui?
“E come potrebbe essere diversamente? Senza Ibra, lì davanti tocca a Giroud fare la parte di Zlatan e trascinare i compagni a un successo che sarebbe meritato. Parliamo di un vincente abituato a lasciare il segno nelle grandi sfide, Giroud è uno di quei calciatori che vivono per partite come questa. E per obiettivi come quelli del Milan di quest’anno”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan