Cremonese, Alvini: “La catena sinistra del Milan è la più forte al mondo”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

L’allenatore della Cremonese, Massimiliano Alvini, non può che essere soddisfatto di essere riuscito a fermare il Milan. A Sky Sport ha anche elogiato un aspetto su tutti dei rossoneri, la catena di sinistra.

Sulla difficoltà nel fermare il Milan: “Non è stato facile fermare il Milan, che ha avuto le sue occasioni. Carnesecchi ha fatto delle grandi parate, noi abbiamo fatto il nostro per lavorare bene nel campo. La squadra è stata brava nello sporcare volutamente la partita al Milan. Siamo partiti molto aggressivi ma è logico che quando hai nuovi giocatori nel campionato italiano, che è diverso, il percorso di adattamento forse non è stato facilissimo”.

Sulle assenza a sinistra: “Il Milan è devastante. La catena di sinistra senza Theo e Leao ci ha avvantaggiati. Questa secondo me è la catena sinistra più forte al mondo, ma noi siamo stati bravi nel fare la partita. Siamo vivi e sono certo che ce la giocheremo”.

Sulla lotta fra Milan e Napoli: “Il Milan sta facendo un campionato straordinario ma in questo momento il Napoli sta facendo meglio in Italia ma non solo. È il Napoli che sta andando più forte degli altri. C’è solo da fare i complimenti al Napoli”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate