Cremonese, Alvini: “Il Milan è forte mentalmente. Noi vogliamo essere come Tonali…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Alla vigilia della sfida contro il Milan, l’allenatore della Cremonese Massimiliano Alvini ha presentato la sfida nella classica conferenza stampa della vigilia.

SULLA PARTITA:Per Cremona, per i tifosi, ricevere il Milan, una delle squadre più importanti al mondo, sia un enorme piacere. Questo è ottimo, vuol dire che anche nella provincia si fa un calcio importante. Domani la squadra vuole essere all’altezza della situazione. Dobbiamo migliorare i nostri difetti. È questo il percorso che vogliamo fare contro i Campioni d’Italia

SULLE ASSENZE:Non saranno convocati Radu, Chiriches, Dessers e Ascacibar per infortunio. Abbiamo qualche problemino anche con Lochoshvili, uscito malconcio dall’ultima gara

SUL GRUPPO:Il gruppo è unito. Noi a differenza del Milan rigiochiamo dopo due giorni, con l’Empoli venerdì. Il Milan gioca poi domenica con la Fiorentina, ha più tempo. Per noi è importante avere anche delle rotazioni. Da questo punto di vista il gruppo è sul pezzo. Chi giocherà domani darà il massimo per sé e per la squadra

– Leggi QUI le date di Milan-Tottenham e Tottenham-Milan, ottavi di finale di Champions League –

SULLE SOLUZIONI TATTICHE:Domani giochiamo contro una grandissima squadra, grande rispetto per loro. Stefano Pioli è un grande, complimenti a loro. È logico che noi domani dobbiamo cercare qualcosa di diverso da un punto di vista tecnico-tattico. Al livello tecnico non possiamo sbagliare nei duelli, e lì sta a me incidere. Per il lavoro tattico vedremo. Il Milan ti viene a prendere forte, gioca uomo a uomo. Faremo qualcosa per cercare di limitare la forza del Milan

SUL MILAN:Il Milan è diverso. Ha dei principi di gioco straordinari, grande merito del loro staff. Possono vincere le partite anche negli ultimi minuti, vedi Empoli o Verona. Il Milan è forte mentalmente, ha un’idea fantastica. Basta vedere anche oggi quello che si dice su Tonali e sul percorso di crescita fatto negli ultimi 3 anni. Con le dovute proporzioni vogliamo fare la stessa cosa qui, crescere giorno dopo giorno

SU MILAN-SPEZIA:Ogni partita è una storia a sé. Ogni partita ha degli episodio che la determinano. Alla fine in quella partita lo Spezia ha fatto bene, ma nel primo tempo il Milan ha dominato. Domani sera anche noi vogliamo essere all’altezza della situazione per rendere la vita più difficile possibile al Milan

SULLA FASCIA SINISTRA ROSSONERA:La catena di sinistra del Milan è una cose più belle d’Europa. Pioli gli ha dato delle variazioni incredibili, con Theo che viene dentro, a volte in mediana, a volte in trequarti. Per noi allenatori che guardiamo le partite è fonte di ispirazione, di studio. Qualche cosa stiamo preparando, domani valuteremo. Logico che concedere tanto campo a giocatori come Leao o Brahim Diaz non è una buona idea. Quello che faremo lo faremo per dare il massimo, e lo faremo se riusciremo a risolvere i nostri diretti

 

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate