Cori anti-Juventus, altro attacco: “Milan in Champions, dovete dirci grazie”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In un editoriale per Calciomercato.com, Marcello Chirico critica i cori lanciati dai giocatori del Milan contro la Juventus

In questi giorni, sta tenendo banco la polemica relativa ai cori cantati dai giocatori del Milan contro la Juventus al termine del match vinto venerdì scorso in casa della Roma. Dopo l’apertura di un’indagine ufficiale da parte della FIGC, in tanti si sono espressi a proposito della vicenda. In un editoriale per Calciomercato.com, Marcello Chirico critica i cori lanciati dai giocatori del Milan contro la Juventus dopo il match dell’Olimpico.

La critica ai cori anti-Juventus

“Archiviata Empoli – Juventus con 3 punti, affrontiamo ora un tema che ha fatto discutere e infastidito non poco i tifosi milanisti: il coro anti Juve cantato dai giocatori del Milan sul pullman che li portava all’aeroporto dopo la vittoria contro la Roma. Coro sul quale ha addirittura aperto un’indagine la procura federale.

Tanto rumore per nulla, sostengono i supporters rossoneri, perché trattasi di un coretto di puro sfottò, che a loro dire non offende nessuno. E questo è da vedere, perché nella strofa incriminata c’è da capire se lo juventino viene definito semplicemente gobbo, oppure sporco o addirittura porco. Dipende da come viene ogni volta “adattata” quella strofa da chi la canta, come accade a San Siro prima di ogni partita casalinga del Milan quando quel coro viene intonato da tutto lo stadio. I giocatori l’hanno infatti ascoltato lì, mandato a memoria e ritenuto di poterlo liberamente cantare quando gli faceva piacere. Vedi dopo una bella vittoria in trasferta.

Il paragone con Calciopoli

Per carità, niente di particolarmente grave, anche se da dei professionisti non ti aspetteresti di ascoltare un coretto del genere che prende di mira un avversario. Questione di opportunità, oltre che di rispetto. Se i tifosi del Milan ascoltassero un coretto analogo dai giocatori della Juventus quasi sicuramente muoverebbero la medesima critica e non parlerebbero, come fanno ora, di eccessivo moralismo.

C’è però un aspetto paradossale in questa vicenda: quello che i giocatori del Milan partecipano alla Champions League grazie proprio alla squalifica UEFA della Juventus, e quindi dovrebbero essere grati alla Juve per  questo, e in pullman cantare l’inno della Juventus anzichè la canzoncina (storpiata) dei Ricchi e Poveri. A meno che non la pensino come Ceferin, e il loro subentro in Champions legittimo. Un po’ come lo scudetto 2006, vinto dalla Juve e dato all’Inter grazie a Calciopoli. A Milano hanno già dimostrato di non farsi troppi problemi ad appropriarsi della roba altrui”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

cori Milan Juve

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate