Cori contro Commisso, Barone chiede l’intervento del governo

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un’altra sconfitta per la Fiorentina, che oggi è caduta a Bergamo. Cori dalla curva atalantina contro Rocco Commisso, il presidente della Fiorentina, si sono sentiti al Gewiss Stadium.

Ad intervenire sul tema è il direttore generale del club viola Joe Barone, che ha difeso l’italoamericano parlando all’ANSA. Queste le sue parole: ”Oggi abbiamo assistito ad un episodio vergognoso, non da parte di un singolo individuo ma di tutta una curva. Non solo deve intervenire la Lega, ma anche il Coni e il Governo”.

LEGGI QUI LE PAROLE DI FLORENTINO PEREZ SULLA SUPERLEGA

Poi, continua, calcando sulla natura territoriale dei cori discriminatori: ”Noi abbiamo combattuto il razzismo in America e oggi qui in Italia subiamo una situazione inaccettabile. Siamo disgustati. Ci aspettiamo delle misure severe: l’attenzione deve essere a livello mondiale, non si può più far finta di nulla”.

Si attendono ora sviluppi sulla questione, con i vertici del club viola speranzosi di ricevere una risposta dalle forze chiamate in causa. Parlando di campo, invece, è da sottolineare la sesta vittoria in otto partite dell’Atalanta, che si proietta a 20 punti, a +3 dal Milan. La Fiorentina, invece, resta all’undicesimo posto a quota 9 punti. Proprio qualche giorno fa, il presidente Commisso aveva chiesto più punti al proprio allenatore.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate