Coppe europee 24/25, dieci squadre italiane qualificate: cosa serve

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Per la prossima stagione delle coppe europee, vi è la possibilità che si qualifichino ben 10 squadre italiane: ecco le combinazioni necessarie

Dopo i risultati dei quarti di finale di Europa League, che hanno visto protagonista anche il Milan, si fa sempre più concreta la possibilità per l’Italia di avere ben 5 club qualificati alla prossima Champions League. Eppure, secondo un’ipotesi non del tutto impossibile potrebbero addirittura essere ben 10 le squadre italiane che parteciperanno alle prossime coppe europee.

Le possibili combinazioni

Attualmente si qualificheranno alla prossima Champions League le prime quattro classificate in Serie A. La quinta arriverà a breve dal posto extra garantito alle due Federazioni con il miglior ranking stagionale. L’Italia potrebbe conquistare addirittura sei posti nella Champions League 2024/25 se Roma o Atalanta dovessero trionfare in Europa League e contestualmente finire fuori dai primi cinque piazzamenti validi per la Champions in Serie A.

Allargando però ulteriormente l’analisi, potrebbero essere addirittura dieci le squadre italiane qualificate nelle coppe. Alle sei della Champions si aggiungerebbero ulteriori quattro formazioni qualificate, come di seguito:

  • tre squadre qualificate all’Europa League tramite campionato, coppa nazionale e vittoria della Conference League;
  • una squadra qualificata alla Conference League tramite campionato.

Come potrebbe succedere? L’ipotesi nascerebbe in caso di:

  • vittoria della Coppa Italia da parte di Lazio o Atalanta (quest’ultima senza vincere però l’Europa League) nel caso in cui la vincente finisse fuori dalle prime sei posizioni;
  • vittoria della Conference League da parte della Fiorentina finendo fuori dalle prime otto posizioni.

Ultime news

Notizie correlate