Milan, Conte “sfoglia la margherita”: Ceccarini e le ipotesi di futuro

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Conte è pronto a rimettersi in gioco, non c’è solo il Milan o l’Italia: molte panchine dei top club sono in bilico, Ceccarini spiega

In molto si chiedono dove allenerà Antonio Conte nella prossima stagione: il Milan è sulle sue tracce, ma attenzione al moto di cambiamento sulle panchine dei club europei. Stefano Pioli nel 2024 sta tenendo un ritmo molto alto e i rossoneri questa sera possono superare la Juventus al secondo posto, nonostante questo si continua ad accostare Conte al Milan per la prossima stagione. Niccolò Ceccarini in un editoriale per TMW spiega che ci sono molte opzioni sul piatto: occhio all’estero! 

MILAN, RISCATTO DE KETELAERE: DI MARZIO CONFERMA IN DIRETTA

La carica di Conte

Conte non vede l’ora di ricominciare ad allenare, il tecnico ex Juve ed Inter è pronto ad accettare una nuova sfida. Che caratteristiche deve avere la sua prossima squadra? Semplice, lottare per lo scudetto ed essere molto ambiziosa in Champions League

“Antonio Conte e un futuro che è ancora tutto da decidere. L’esperienza al Tottenham è alle spalle. Ormai è quasi un anno che il tecnico italiano è fermo (una scelta dettata soprattutto da questioni personali come ha spiegato in una recente intervista al Telegraph) e la voglia di rientrare e di ripartire è tanta. La prospettiva di vedere l’anno prossimo Conte su una panchina di una squadra che lotterà per vincere il campionato e soprattutto giocherà in Champions League con ambizioni importanti è sempre più concreta. Gli interessamenti in questi mesi non sono mancati. Come è giusto che sia per un allenatore del suo livello. Conte in realtà vuole ancora riflettere bene e valutare le opzioni che a fine stagione ci saranno inevitabilmente”.

Non solo Milan: occhio al valzer delle panchine

Nell’ultimo periodo non si è fatto altro che parlare di Conte al Milan, in molti l’hanno data per fatta, per Ceccarini invece la situazione è più complicata. Diversi top club cambieranno allenatore a fine stagione e questo potrebbe cambiare i piani di Conte.

“In Italia ma anche all’estero. Si perché se è vero che in Serie A ci potrebbero essere novità su tante panchine importanti, occhio anche a quello che offrirà il mercato estero. Xavi ad esempio ha già fatto sapere che lascerà il Barcellona a fine stagione, idem Klopp che dopo 9 anni chiuderà la sua avventura dopo con il Liverpool. Attenzione anche al Manchester United che ha in mente un programma di rilancio e potrebbe valutare il suo profilo. C’è poi da capire la situazione di Tuchel con il Bayern Monaco. Anche qui l’ipotesi di un addio è molto probabile. Cambiamenti che innescheranno un effetto domino nel panorama degli allenatori top, stravolgendo gli scenari che si potrebbero profilare all’orizzonte per lo stesso Conte. Insomma le opportunità non mancheranno. Un altro indizio però possiamo darlo. Quasi certamente non allenerà una Nazionale”.

GALLIANI RACCONTA IBRAHIMOVIC: “MILAN, DOM PERIGNON E I MIEI DUE RIMPIANTI”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate