“Conte-Milan: dipende da… Cardinale”: il dettaglio del giornalista

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Pioli ha salvato la panchina con la vittoria a Newcastle, si pensa comunque all’ipotesi Conte per il Milan: lo spunto del giornalista

Si sa ormai da tempo che la panchina di Stefano Pioli è traballante, i tifosi del Milan invocano un cambio di guida: Antonio Conte sarebbe la prima scelta. Il secondo tempo di Newcastle ha salvato il tecnico emiliano, a giugno comunque le strade potrebbero separarsi. Il sogno che può diventare realtà è Antonio Conte, l’ex Juve ed Inter gradirebbe una soluzione in Italia. Tutto dipende dalle ambizioni del club: quanto sarà disposto a investire Cardinale?

“MILAN, CONTE VERREBBE AL 100%”: LA RIVELAZIONE DI CRISCITIELLO

Idea Conte

Giovanni Capuano è intervenuto a Sportitalia per parlare della suggestione Conte-Milan. L’affare può andare in porto ad una condizione.

La prima risposta è Antonio Conte. Bisogna poi sedersi intorno a un tavolo e capire gli investimenti che vuole fare Cardinale. Conte è abituato ad allenare un certo tipo di club. Un anno e qualche mese dopo che Cardinale ha preso il Milan da Elliot, non abbiamo ancora la risposta di quello che lui vuole fare nel club. Serve quello che aveva messo nero su bianco Maldini. La domanda è Cardinale vuole fare la stessa strada? I soldi li ha spesi grazie alla cessione di un giocatore, però ad esempio se tu da anni hai un limite sulla prima punta, sei nell’ottica che per prendere il tuo 9 per i prossimi anni, devi mettere sul piatto 50-60 milioni di euro. Se l’idea è, un budget più basso, non ti fa fare il salto di qualità”. 

Fattibile per il Milan?

Longari in un editoriale, sempre per Sportitalia, si è espresso sulla sostenibilità di un’operazione come quella di Conte al Milan.

La grande delusa dalla massima competizione continentale è risultata essere il Milan. Rossoneri eliminati dalla Champions League ma ancora in lizza per il torneo di riserva a livello europeo, che non scalda i cuori dei tifosi ma accende i fari su un obiettivo oggettivamente raggiungibile per la qualità della rosa a disposizione di Pioli. In attesa dell’operatività di Ibrahimovic nella sua nuova veste, le riflessioni riguardano il nuovo corso tecnico che dovrà essere inaugurato (risultati permettendo) al termine della stagione. La scelta migliore sarebbe un profilo alla Antonio Conte, anzi possibilmente proprio il salentino che peraltro gradirebbe un ritorno in grande stile in una big del nostro calcio. Tuttavia è opportuno interrogarsi sulla sostenibilità di una scelta di questo genere in relazione al programma economico sin qui inappuntabile stilato dalla proprietà del Milan stesso”.

CONTE AL MILAN? PARLA IL VICE STORICO: “POTREBBE ACCETTARE…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate