Milan, Biasin: “Niente Conte, troppi effetti collaterali. Occhio a lui…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Fabrizio Biasin ha parlato di quello che potrebbe essere il nuovo allenatore del Milan, tra Antonio Conte e Thiago Motta

Della scelta del prossimo allenatore del Milan ha parlato anche Fabrizio Biasin, giornalista vicino più alle vicende nerazzurre che a quelle rossonere. Conte, Sarri, Thiago Motta, Fonseca, Van Bommer: per il giornalista “abbiamo fatto 39383 nomi, segno evidente che siamo ancora lontani dalla scelta definitiva“. Chi sarà il prossimo allenatore del Milan?

“Occhio alla pista bolognese”

Biasin parte con chi probabilmente allenatore del Milan non lo sarà: “Conte e Sarri non piacciono alla proprietà: troppi “effetti collaterali”. Cardinale pare che voglia puntare su un profilo internazionale, che possa durare a lungo e abbia voglia di lavorare con giocatori di prospettiva“.

Occhio alla pista bolognese“. Tra i nomi invece più papabili per il giornalista c’è quello di Thiago Motta: “Se la Juve dovesse proseguire con Allegri per questioni economiche, potrebbe essere una soluzione, magari in coppia con Zirkzee“. In casa bianconera, però, Giuntoli “vuole mantenere la priorità acquisita e quindi tocca aspettare“.

Ultime news

Notizie correlate