Sampdoria-Milan, conferenza Pioli: “Domani una partita complicata. Non abbiamo ancora vinto niente ma siamo ambiziosi”

0 cuori rossoneri

SAMPDORIA-MILAN, CONFERENZA STAMPA PIOLI

Mister Stefano Pioli è pronto per tornare a sedersi sulla panchina rossonera anche in un match di Serie A. Lo fa dopo aver sconfitto il Covid19 e aver vinto il match di Europa League col Celtic che è valso la matematica qualificazione alla fase ad eliminazione diretta del torneo. L’avversario nel posticipo di domenica sarà la Sampdoria di Claudio Ranieri che per l’occasione scenderà in campo con una divisa speciale per celebrare i 120 anni della Società Ginnastica Andrea Doria (dalla fusione con la Società Ginnica Sampierdarenese nacque poi il club blucerchiato). I liguri non vincono da ben oltre un mese, da quel sorprendente 1-3 rifilato all’Atalanta il 24 ottobre scorso, mentre il Diavolo, in compagnia della sola Juventus, dopo la caduta del Sassuolo contro l’Inter nello scorso turno, resta l’unica squadra ancora imbattuta in questo campionato. Ecco le parole di Stefano Pioli nella consueta conferenza stampa della vigilia.

LA SAMPDORIA DEGLI “AMICI” RANIERI E CANDREVA

Sono sicuramente amici prima della partita e dopo. Durante sono avversari. Ho grande stima di Ranieri che è stato fondamentale per la mia crescita da calciatore ma soprattutto a livello professionale avendolo trovato quando già avevo l’idea di fare l’allenatore. Ho tifato per lui a Leicester perché ha fatto una cosa incredibile ma ha sempre dimostrato le sue qualità e, anche oggi, sta facendo un grande lavoro. Con Antonio (Candreva, ndr) ho vissuto bei momenti soprattutto alla Lazio, è un giocatore da tenere in considerazione. Noi, nuovo Leicester? Non dico sia irripetibile perché è forse successo anche in Italia con lo Scudetto del Verona e della Sampdoria. Può succedere ma continuo a ripetere che siamo solo ad inizio campionato; pensiamo alle difficoltà della partita di domani cercando di portare fuori il massimo.

STEP DI CRESCITA SUCCESSIVO

Credo che la squadra sia molto brava a trovare grandi motivazioni in ogni gara. La squadra è consapevole che ogni piccolo sforzo è utile per ottenere successi, dobbiamo continuare su questa strada. Ai miei giocatori continuo a chiedere di giocare bene e farlo di squadra, di prepararsi e allenarsi bene perché tutte le squadre che ci incontrano vogliono vincere. Inoltre, ci tengo a ringraziare i giardinieri e tutti quelli che lavorano a Milanello: ci hanno permesso di fare allenamento ripulendo circa 30 centimetri di neve. Quando mi riferisco al lavoro di tutti, intendo anche questo.

MILAN SOTTOVALUTATO

Onestamente, non lo so. E mi interessa fino ad un certo punto. Vivo da troppo tempo questo ambiente e non c’è mai una via di mezzo. Uno dei nostri punti di forza è l’equilibrio, il lavoro. Stamattina l’allenamento è stato perfetto, sappiamo che ci aspetta una partita complicata e servirà il miglior Milan.

I SINGOLI

Rebic? Ha avuto un infortunio fastidioso per dinamica ma anche per la perdita di condizione. Sta facendo molto bene. È un attaccante e credo che si aspetti anche lui di tornare al goal ma l’importante è contribuire al successo di squadra. Hauge? La società è stata molto brava. Siamo stati anche fortunati a vederlo direttamente in campo. E’ un ragazzo intelligente con velocità, tecnica, forza di puntare l’uomo e fa tanto lavoro per la squadra ma può ancora cresce tanto perché è con noi da poco tempo. Lì a sinistra siamo molto coperto ma meglio visto gli impegni che abbiamo. Brahim Diaz falso nueve? Cerco di sfruttarlo al meglio per le sue caratteristiche. A differenza di Calhanoglu, lui preferisce partire dal centrodestra. Tante volte, anche quando gioca Ibra, giochiamo senza centravanti perché l’importante è che su quattro giocatori offensivi, due ci diano soluzione tra le linee e due siano pronti ad attaccare la profondità. Kjaer? Lui, Ibra e Leao non saranno sicuramente disponibili. Su Simon, fra una settimana, avremo le idee più chiare ma può approfittarne per rifiatare. Musacchio? Credo sia vicino al rientro: ha avuto un infortunio lungo ed ha ancora bisogno di qualcosina ma credo che presto tornerà tra i disponibili. Theo Hernandez? E’ un giocatore sempre più attento e concentrato, con l’approccio giusti che sta crescendo. Ha qualità tecniche e fisiche importanti, è già ad altissimi livelli ma, come la squadra, può avere miglioramenti importanti.

RETROSCENA DI IBRA SUL RINNOVO

Cerco di essere con lui come con qualsiasi altro giocatore. A Zlatan ho detto che per quello che aveva dimostrato e per il percorso che aveva iniziato, non sarebbe stato giusto interromperlo. Io, Maldini, Massara e Gazidis avremmo fatto di tutto per convincerlo e siamo contenti sia rimasto.

UMILTA’ SINONIMO DI INTELLIGENZA

Mi piace. Siamo stati bravi ad ogni partita nel portare via qualche cosa di importante per la nostra crescita. Anche l’altra sera dove forse abbiamo sbagliato qualche cosa pagandola a caro prezzo. Non devi avere cali di tensione, puoi andare sotto ma col lavoro puoi riprendere la partita. Sono tutti tasselli che trasformano una squadra media in una squadra forte e possono far migliorare tanto.

CRESCITA DOPO LA SCONFITTA PESANTE CONTRO L’ATALANTA

Sono sempre stato convinto delle qualità dei miei calciatori ma da qui a pensare tutti questi risultati… ci speri sempre. Purtroppo, non abbiano ancora vinto niente ma siamo un gruppo volenteroso e vogliamo essere ambiziosi.

CONDIZIONE FISICA

La squadra sta bene perché sta bene mentalmente. ho giocatori molto professionali che conoscono come recuperare e allenarsi bene quando c’è possibilità. Sentiamo la fatica anche noi ma è vero che la squadra sta bene in campo e questo ti aiuta a correre meglio.

IL MILAN FEMMINILE

Maurizio (Ganz, ndr) è sempre sul pezzo e non molla niente. Faccio i complimenti a lui e alla squadra. Non sono mai riuscito ad andare a vedere una partita ma spesso l’ho seguita sui nostri canali. Forza ragazze, continuate così! Siamo il Milan e vogliamo fare bene.

Tomaso Palli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live