Stefano Pioli Conferenza

Pioli in conferenza: “Charles? Un Mondiale per un giocatore è il top”

0 cuori rossoneri

Stefano Pioli in conferenza stampa ha parlato alla vigilia dell’ultima partita di questa prima parte di stagione che coinciderà con l’ultima gara ufficiale del 2022 visto la sosta di quasi due mesi delle competizioni per club a causa del Mondiale di Qatar 2022 in partenza domenica 20 novembre.

L’anno del ritorno dello Scudetto in casa Milan e degli ottavi di finale di Champions League ritrovati a 9 anni di distanza si concluderà con la sfida di domani alle 18 a San Siro che sarà gremito per il match contro la Fiorentina di Vincenzo Italiano da oltre 73 mila tifosi. Il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli nella conferenza ha risposto alle domande dei giornalisti affrontando i principali temi: la formazione con le ultime sulle condizioni di Junior Messias, le difficoltà ad affrontare la Fiorentina, la programmazione durante la sosta per il Mondiale e il rientro in campo di Zlatan Ibrahimovic. Qui le parole dell’allenatore.

 

Leggi Qui Pioli: “Lotte salvezza ed esoneri mi hanno aiutato. Stop Mondiale? Lo gestiremo così”

L’importanza di Milan-Fiorentina nelle parole del mister : “Vincere vorrebbe dire tanto ovvero non rinunciare o arrendersi a una classifica che in questo momento non ci piace. Domani dobbiamo fare una partita al nostro livello poi è un calendario talmente anomalo. Il 2022 è stato molto positivo per noi, ma non ci dobbiamo fermare”.

Pioli così sull’aspetto mentale giocando così tanto: “L’aspetto mentale fa sempre la differenza, ma anche l’aspetto tecnico-tattico. La squadra  ha un bagaglio di conoscenze per trovare la soluzione in qualsiasi situazione. Dobbiamo essere più pronti e più bravi. Penso che (con la Cremonese) non ci siamo smarcati con quella velocità e intensità che era necessario fare per contrastare una difesa che ci aveva chiuso gli spazi”.

Le difficoltà della partita contro la Fiorentina secondo Pioli: “Grandissimo rispetto per la Fiorentina, ma dobbiamo rimanere concentrati sulla nostra prestazione”.

L’aspetto psicologico per i giocatori che poi giocheranno il Mondiale: “ho grande fiducia nei miei giocatori, ma è una cosa anomala”.

Il Milan è l’anti-Napoli?: “Sbagliato pensare agli avversari. Noi siamo il Milan e dobbiamo giocare ad alto livello e fare tantissimi punti. Dobbiamo avere la volontà e il desiderio di esprimerci al meglio delle nostre potenzialità”.

Sui cambiamenti da fare nel 2023 si è espresso così il tecnico dei rossoneri: “Sono tante le cose che possiamo fare meglio. Il nostro peccato originale è stato non vincere la partita di mercoledì. Rispetto allo scorso anno abbiamo fatto meglio in casa e meno fuori casa, ma dobbiamo alzare il livello”.

Quando gioca Kjaer il Milan non prende mai gol? La risposta di Pioli: “se i numeri sono grandi non è un caso. Kjaer parla e parla molto bene in campo, comunica molto bene ed è molto importante e ci dà tanto in queste situazioni e che sicuramente ci dà posizioni migliori”. Sui primi contatti con il nuovo AD Furlani: “ho sentito Giorgio, ma non è ancora venuto a Milanello”.

 

Leggi Qui Milan-Fiorentina, le probabili: sulla trequarti ballottaggio apertissimo

Pioli comunica l’organizzazione del Milan nella sosta per il Mondiale: “Organizzazione dettagliata con vari gruppi di lavoro. Il 10 dicembre partiremo a Dubai per fare un buon lavoro. Maignan recupererà più avanti”.

Le critiche esterne nei confronti del Milan dopo il pari di Cremona, Pioli ha risposto così: “Sono preoccupato a gestire i complimenti mentre le critiche ci devono dare ancora più determinazione e le critiche di martedì ci stanno”.

Il significato del Mondiale per De Ketelaere secondo l’allenatore del Milan: “Un Mondiale per un giocatore è il top ed è stimolante e gratificante, mi auguro faccia benissimo e che torni con grande motivazione, positività e ottimismo perché così deve essere”.

Il giudizio di Stefano Pioli sulla prestazione di Thiaw a Cremona: “Lui arriva da una squadra dove giocava a 3. Credo che sia stata una partita facile per i difensori in fase difensiva mentre in fase di costruzione potevamo fare di più. Credo che abbia fatto la sua prova come doveva fare”.

Il bilancio delle prestazioni di Tatarusanu: “Sono rimasto soddisfatto delle sue prestazioni che sono state continue e in crescendo”.

Pioli risponde alla domanda sul ritorno di Ibrahimovic in gruppo e in campo: “Credo che sarà troppo presto per essere disponibile con la Salernitana. Verrà con noi a Dubai e vedremo come si sviluppa il programma giorno per giorno”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Stefano Pioli Conferenza
Photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish