Pioli: “Rispettiamo l’Inter ma siamo consapevoli delle nostre qualità”

0 cuori rossoneri

Alle 14 seguiremo LIVE su Radio Rossonera la conferenza stampa di Stefano Pioli in vista dell’attesissima sfida con i rivali storici dell’Inter.

il mercato e l’inserimento dei giovani “Percorso condiviso con il Club per investire sui giovani e insieme abbiamo confermato un blocco di giocatori che hanno fatto bene”.

che Milan vedremo? “Sarà una partita completamente diversa, porteremo avanti i nostri principi, servirà tanta qualità”

L’Inter rispetto all’anno scorso è più forte? “Tante squadre forti che si sono rinforzate, campionato equilibrato, domani vedremo due squadre che provano a fare la partita. Sarà una partita di duelli, energica e chi li vincerà porterà a casa il Derby”.

Come arrivate a questa partita? “Non conta come si arriva a certe partite, ma come si gioca. Noi ci siamo preparati al meglio”.

Chi è favorito domani? ” Non c’è un favorito, entrambe le squadre hanno affrontato partite toste, gli episodi faranno la differenza, dobbiamo avere la tenacia giusta”.

Si può vincere giocando come l’anno scorso? “Si ha più possibilità di vincere le partite se si porta avanti la propria identità, al di là degli episodi. Serve continuità”.

Leao sarà fondamentale per vincere la partita? “Per vincer queste partite serve un livello tecnico molto alto e fare le scelte giuste al momento giusto. Leao è importante ma non è l’unico”.

Si è parlato del passaggio di proprietà? “So che saranno presenti domani e incontreranno la squadra. Ho conosciuto Cardinale, ho visto una persona con molta passione. Eliott ha riportato il Milan ad essere competitivo, la nuova proprietà avrà le stesse ambizioni, siamo in buone mani”.

Rosa ampia? “Siamo lunghi in alcuni reparti, ma sarà una stagione lunga. Da i miei ragazzi ho grande disponibilità, dovranno giocarsi il posto tra di loro”.

Dest? “Siamo dispiaciuti per l’infortunio di Florenzi, Dest ha qualità ritmo, velocità. L’abbiamo preso per fare il terzino ma può fare anche altro”.

Ibra ti è mancato nel preparare la partita? “Zlatan è con noi, averlo in campo è un’altra cosa ovviamente”.

Lista Champions? “La stiamo ancora valutando, sono scelte dolorose perché tutti meriterebbero”.

Più precisione servirà domani? “Abbiamo forzato troppo la scorsa partita, 39 lanci sono troppi. Abbiamo sbagliato o il passaggio o il movimento, domani cercheremo di fare meglio”.

Origi? I cambi? “Sono sicuro di avere un gruppo forte, prepariamo la partita come se fosse l’ultima. Non è mai la prestazione di un singolo a determinare il risultato. Partita per partita schiererò la squadra migliore, giocare così spesso non è facile per tutti i giocatori. Origi sta meglio, partirà dalla panchina”.

Marcatura Brozovic? Charles quando ha la palla è un giocatore da cercare, quando siamo in fase difensiva sappiamo che dobbiamo essere compatti e aggressivi. Dovremo essere di alto livello e avere voglia di sacrificarci uno per l’altro”.

Inter senza Lukaku? “Abbiamo affrontato l’anno scorso l’Inter senza Lukaku, quindi non cambierà tanto. Sono sicuro la prepareranno con grande attenzione, è un derby, il livello è molto vicino. Sarà una partita da battaglia, non dovremo mollare un centimetro”.

Inter senza Perisic? “Le squadre non cambiano spessore per la mancanza di un giocatore, cambiano determinate caratteristiche. Giocherà o Gosens o Di Marco, hanno corsa, dinamismo, ma lo spessore della squadra è lo stesso”.

Leao ha mai avuto paura di perderlo? “Le voci le mettete in giro voi, non ho mai avuto paura di perderlo e il Club non mi ha mai detto di questa possibilità. Dal 4 luglio stiamo lavorando bene, i miei giocatori vogliono continuare a crescere”.

Accorgimento per Lautaro “Sarà importante rimanere compatti, ma se li vuoi mettere in difficoltà ti devi prendere qualche rischio”.

Vranckx? “Abbina quantità e qualità, è un centrocampista completo, ha prospettiva”.

Giroud? “Olivier è carico, ma lo siamo tutti, la sentiamo in maniera particolare questa partita. Olivier è importante per esperienza carattere e tecnica, certi ricordi fanno bene”.

L’Inter è passata in vantaggio negli ultimi 4 derby “Non sempre perché ci ha messo subito in difficoltà, sono pericolosi in qualsiasi momento, rispettiamo l’Inter ma siamo consapevoli delle nostre qualità”.

Qualcosa di innovativo a livello tattico? “Non è giusto giocare 4 partite di campionato con il mercato aperto, con l’arrivo di determinati giocatori a qualcosa sto pensando”.

Perché il Milan giocherà bene domani? “Perché siamo forti e il Milan vuole queste sfide per mettersi in gioco”

Gioco aereo dell’Inter “Ne ho tenuto conto nelle scelte, cercheremo di uguagliare i loro centimetri”

“L’errore che stiamo facendo è che talmente ci sentiamo bene che vogliamo spaccare tutto subito, mentre dobbiamo essere lucidi”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live