LIVE Chiama Milan
menu Home chevron_right
Conferenze Stampa

Juventus-Milan, Pioli in conferenza: “Sarà la partita della svolta. Servirà stesso spirito dei rigori col Rio Ave”

Emanuele Frigerio | 8 Maggio 2021
Juventus-Milan-Pioli

JUVENTUS-MILAN – Alla vigilia della gara di domani contro la Juventus, Stefano Pioli ha rilasciato le seguenti parole in conferenza stampa.

Sulle prestazioni del Milan in trasferta

Domani sera per Juventus-Milan tutto è utile, soprattutto il nostro percorso, abbiamo la concreta possibilità di dimostrare di essere diventati una squadra matura.

Domani occorrerà sapere essere maturi, attenti, leggere le situazioni correttamente, perchè saper interpretare partita è molto importante.

Sulla partita di domani

Sarà la più affascinante e più importante Juventus-Milan degli ultimi due anni, ma i sogni sono belli solo se si realizzano.

L’abbiamo preparata nel miglior modo possibile, abbiamo la nostra strategia.

Chi vince ha grandissime possibilità di andare in champions ma non sarà finita domani sera.

Due scontri diretti da qui alla fine implicano che possiamo essere padroni  del nostro destino.

Inutile però parlare delle prossime gare, anche se è davvero strano mettere un turno infrasettimanale a questo punto della stagione, ma è così.

Sarebbe un risultato straordinario vincere a Torino con la Juve, ma dobbiamo provare a raggiungere un risultato eccellente per il nostro obiettivo.

Ci saranno difficoltà ma dovremo lottare e soffrire per 94 minuti.

L’importanza di Ibra per Juventus-Milan

Credo sia evidente la sua importanza, ma penso che non sia un giocatore solo a vincere la partita, quanto la qualità del gioco, le posizioni occupate e l’atteggiamento.

Nell’ultimo quarto di campo i dati ci dicono che siamo la squadra che calcia di più ma segna meno, quindi credo che questo sia il momento giusto per diventare efficaci

Dovremo però essere più compatti nella fase di possesso rispetto domenica per mettere in difficoltà la Juve quando saremo in possesso noi.

Su Gigio

In questo momento tutto il Milan ha un solo obiettivo: l’interesse della squadra e non quelli personali.

Non ho dubbi sulla professionalità dei miei giocatori.

Come ha detto Paolo Maldini, questo  non è un gruppo di lavativi ma gente che ha sempre sudato per la maglia, quindi è giusto e doveroso sostenerli a prescindere, noi siamo solo concentrati sulla partita di domani e sul finire bene questo campionato.

Con Gigio ho parlato, ma solo della partita di domani e di ciò che serve per star bene in campo e sulla strategia che adotteremo contro gli avversari, come preparare la partita quindi.

Sulla condizione atletica e mentale

Stiamo assolutamente bene ed abbiamo benzina a livello atletico, anche se è molto più importante l’aspetto mentale di quello fisico.

Siamo qui dove speravamo di essere, a lottare per un obiettivo importante, abbiamo l’energia sufficiente per finire bene questo campionato

Brahim Diaz e la possibilità nell’11

Non credo sia così importante giocare con tanti attaccanti per essere offensivi, ma attaccare con tanti giocatori ed avere giusti equilibri.

Dipenderà dalle scelte in funzione del nostro gioco e le caratteristiche degli altri, ci servono  giocatori che possano impensierire e mettere dubbi agli avversari.

Sul Milan che infrange i tabù

Chi ci crede può ottenere tutto, e noi ci vogliamo credere.

Ci crediamo perché abbiamo dimostrato di essere una squadra forte

Sappiamo che la Juventus è una squadra altrettanto forte, con giocatori che possono decidere la gara con una giocata.

Se il Milan non è mai riuscito a vincere allo Stadium, significa che dovremo fare qualcosa di importante dal punto di vista della qualità, dello spirito e della  personalità.

Ancora sulla gara di domani

Nella partita di domani rientra un anno e mezzo di lavoro, un percorso in cui siamo cresciuti in tante cose: è il momento giusto per mettere in campo tutto quello che abbiamo imparato e dovremo avere qualità e spirito necessari per vincere una partita fondamentale.

Sullo scontro contro diretto champions contro la Juve

Noi siamo partiti con l’obiettivo di migliorare la passata stagione, con un girone d’andata in cui abbiamo superato tanti record, fatto molte vittorie consecutive, tantissime vittorie in trasferta, dopodichè abbiamo avuto calo fisiologico, ma l’importante, ora, è essere qui e sarà ancora più importante la prestazione di domani sera.

Credo che abbiamo le qualità per fare bene, dobbiamo pensare a fare bene e basta.

Sui punti di forza della Juve all’andata e Chiesa

il nostro obiettivo è limitare le qualità avversarie, che poi i bianconeri abbiano reparto offensivo con tante cartucce da sparare lo sappiamo, noi non possiamo prescindere da una grande fase difensiva con reparti molto compatti e una grande attenzione: meno duelli difensivi avremo e meglio sarà

Su Milan Benevento

In alcune situazioni dipende da noi: per giocare un calcio veloce ed efficace come vogliamo è fondamentale muoversi coi tempi giusti, dare aiuti al compagno, muovere palla velocemente, dando pochi punti di riferimento per aprire avversari, cosa che abbiamo fatto molto bene lo scorso match.

In Juventus-Milan dovremo cercare di essere imprevedibili, mi piacciono i giocatori che non danno punti di riferimento.

Contro una difesa piazzata come la loro poi, se riuscissimo a muoverci bene e non dare punti di riferimento potremmo avere più soluzioni..

Juve milan e la storia

Sento la pressione, non so se poi sarà così determinante per il futuro,ma per il nostro momento ed il nostro lavoro è una partita che ci potrebbe dare convinzione, fiducia e la possibilità concreta della Champions.

Ho visto una squadra consapevole e ben preparata per affrontare questa partita.

Sui cambi e tutta la rosa disponibile

Saranno un’arma in più per la strategia iniziale, permettendo un piano di riparazione se la partita dovesse dire qualcosa di diverso da quello che è stato pensato.

Credo che le pressioni siano su entrambe le squadre, ma le abbiamo volute aumentando le nostre aspettative, sviluppando un piglio giusto per queste partite.

Dobbiamo andare a Torino con lo stesso spirito con cui ci abbracciavamo durante i rigori di Rio Ave.

Probabilmente domani sarà la partita della svolta.

Photo Credits: acmilan.com

Scritto da Emanuele Frigerio

Commenti

Commenta per primo questo post.

Lascia un commento



  • Riascolta gli ultimi episodi
    • coverplay_circle_filled

      16-06-2021 Lunch Press (in coll. Alessandro Milan)
      Edoardo Maturo

    • coverplay_circle_filled

      16-06-2021 Chiama Milan (in coll. Alessandra Pesaresi - Podcast Twitch del 15 Giugno
      Edoardo Maturo, Enrico Boiani

    • coverplay_circle_filled

      15-06-2021 La Stanza Di Bottoni - Podcast Twitch del 14-06-2021
      Simone Cristao

    • coverplay_circle_filled

      15-06-2021 - Dodicesimo Uomo
      Pierangelo Rigattieri

    • coverplay_circle_filled

      15-06-2021 Radio Rossonera Talk (in coll. Gianluca Magro & Giuseppe Pastore)
      Simone Cristao




  • cover play_circle_filled

    01. 16-06-2021 Lunch Press (in coll. Alessandro Milan)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    02. 16-06-2021 Chiama Milan (in coll. Alessandra Pesaresi - Podcast Twitch del 15 Giugno
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    03. 15-06-2021 La Stanza Di Bottoni - Podcast Twitch del 14-06-2021
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    04. 15-06-2021 - Dodicesimo Uomo
    Pierangelo Rigattieri

  • cover play_circle_filled

    05. 15-06-2021 Radio Rossonera Talk (in coll. Gianluca Magro & Giuseppe Pastore)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    06. 15-06-2021 Lunch Press (in coll. Massimo Ambrosini)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    07. 14-06-2021 - Dodicesimo Uomo
    Pierangelo Rigattieri

  • cover play_circle_filled

    08. 14-06-2021 Radio Rossonera Talk (in coll. Antonio Vitiello e Andrea Elefante)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    09. 14-06-2021 Lunch Press (in coll. Daniele Triolo e Riccardo Fiameni)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    10. 14-06-2021 Chiama Milan (in coll. Maria Pia Angelino ed Eleni Fadini - Podcast Twitch del 14 Giugno
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    11. 12-06-2021 Chiama Milan (in coll. Eleni Fadini - Podcast Twitch del 11 Giugno
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    12. 11-06-2021 - Dodicesimo Uomo
    Pierangelo Rigattieri

  • cover play_circle_filled

    13. 11-06-2021 Pelle Rossonera (con Carlo Pellegatti)
    Carlo Pellegatti

  • cover play_circle_filled

    14. 11-06-2021 Lunch Press (in coll. Martina Rossonera)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    15. 11-06-2021 Chiama Milan - Podcast Twitch del 10 Giugno
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    16. 10-06-2021 - Dodicesimo Uomo
    Pierangelo Rigattieri

  • cover play_circle_filled

    17. 10-06-2021 Radio Rossonera Talk (in coll. Gianluca Magro, giornale di brescia; Francesco Pietrella, gazzetta dello sport)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    18. 10-06-2021 Lunch Press (in coll. Ras della Fossa)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    19. 10-06-2021 Chiama Milan - Podcast Twitch del 9 Giugno
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    20. 09-06-2021 Serie A Show - Podcast twitch del 08 Giugno
    Conduttori vari

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play