Milan, anche Damien Comolli con Cardinale: le “voci” di Gazzetta

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il presidente del Tolosa Damien Comolli potrebbe avere a che fare con il Milan in futuro: le “voci” di Gazzetta e la carriera del francese

Secondo quanto riportato questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, tra le 5 novità di “un club in movimento” come il Milan c’è anche quella che riguarda Damien Comolli. “Il presidente del Tolosa“, scrive il quotidiano specificando che si tratta di una “voce“, “potrebbe diventare un riferimento per Cardinale anche sul Milan“.

Chi è Damien Comolli

La carriera di Damien Comolli nel mondo del calcio dura da più di 30 anni: dopo aver allenato le giovanili del Monaco, il francese è stato 8 anni nel team di osservatori dell’Arsenal (tra il 1996 e il 2004, periodo nel quale il club ha vinto 3 Premier League). Dopo un solo anno (con tante soddisfazioni) da direttore sportivo del Saint-Etienne, la prima grande esperienza da dirigente di Comolli arriva nel 2005 quando diventa director of football al Tottenham. Nonostante la sua seconda esperienza al Saint-Etienne non sia andata per il verso giusto, il francese classe 1971 firma per il Liverpool dove rimane fino al 2012 e dove firma, tra gli altri, due giocatori che hanno fatto la storia del club: Luis Suarez e Jordan Henderson. Dopo 6 anni di assenza dal calcio e una breve esperienza al Fenerbahce come direttore sportivo, Comolli diventa nel 2020 presidente del Tolosa dopo l’ingresso di RedBird nell’azionariato del club.

Ultime news

Notizie correlate